• Articolo , 14 aprile 2009
  • A2a avrà un nuovo piano strategico, tra le ipotesi fusione con Edison

  • Dare un piano strategico di ampio respiro ad A2a perchè possa compiutamente affrontare la questione Edison. Secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore sarebbero queste le ragioni industriali, al di là di quelle politiche, che avrebbero spinto il Comune di Milano e quello di Brescia a revocare il consiglio di sorveglianza di A2a. Decisione che […]

Dare un piano strategico di ampio respiro ad A2a perchè possa compiutamente affrontare la questione Edison. Secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore sarebbero queste le ragioni industriali, al di là di quelle politiche, che avrebbero spinto il Comune di Milano e quello di Brescia a revocare il consiglio di sorveglianza di A2a. Decisione che ieri ha ricevuto un primo avallo formale dal consiglio di gestione, tanto che il programma della riunione dei soci del 29 maggio è stato aggiornato e ora prevede anche la revoca del consiglio di sorveglianza e la nomina del nuovo, probabilmente presieduto da Graziano Tarantini. Il nuovo piano strategico non potrà non contenere indicazioni sul rapporto con la controllata Edison. Sullo sfondo le opzioni sono quattro: il mantenimento dello status quo, la fusione A2a-Edison, lo spezzatino dell’una o dell’altra società.