• Articolo , 7 dicembre 2009
  • A2A: nessuna offerta per cessione del 5,16% Alpiq

  • Un portavoce della società elettrica, in merito alle recenti indiscrezioni di stampa, ha smentito che A2A abbia ricevuto offerte per il 5,16% detenuto nel capitale della società elvetica Alpiq. Per A2A non ci sarebbe nessuna fretta di trovare un compratore. Per altro Alpiq è in attesa da Swiss Exchange di Zurigo di un’ulteriore rivalutazione del […]

Un portavoce della società elettrica, in merito alle recenti indiscrezioni di stampa, ha smentito che A2A abbia ricevuto offerte per il 5,16% detenuto nel capitale della società elvetica Alpiq. Per A2A non ci sarebbe nessuna fretta di trovare un compratore. Per altro Alpiq è in attesa da Swiss Exchange di Zurigo di un’ulteriore rivalutazione del titolo per poterlo cedere alla miglior quotazione possibile.
Comunque il portavoce ha ribadito che “c’e’ molto interesse di fondi americani e inglesi sia per il piano di dismissioni di A2A sia per investimenti diretti”. D’altronde il rialzo dell’8% registrato dal titolo A2A nella settimana passata è stato in parte determinato dal roadshow portato sulle piazze finanziarie internazionali dal d.g. Renato Ravanelli.
“C’é molto interesse sul titolo perché gli investitori intravedono uno sviluppo rapido di A2A”, ha spiegato il portavoce.