• Articolo , 5 agosto 2010
  • Aard, il mini-generatore ibrido aspetta di divenire realtà

  • Dalla fervida mente di un designer industriale arriva un nuovo sistema per sfruttare l’energia del sole e del vento in maniera integrabile con il tessuto urbano

(Rinnovabili.it) – Nasce un nuovo dispositivo per sfruttare sole e vento in un’unica mossa. Si tratta solo di un concept, ma è oramai un dato di fatto che molte delle idee che una volta suonavano bizzarre o troppo fantasiose si siano rivelate con il tempo tra i progetti più avveniristici e promettenti.
Ecco perché fa ben sperare l’idea del designer industriale Arttu-Matti Immonen, un mini-generatore ibrido di energia pulita da istallare nel contesto urbano. Battezzato dal suo inventore _Aard,_ il dispositivo ricorda nella forma un lampione sferico, dove sottili e flessibili moduli fotovoltaici rivestono la superficie. Le pareti solari catturano l’energia di giorno per convogliarla nelle batterie interne al sistema e renderla disponibile all’occorrenza. Ma l’Aard è stato pensato anche in grado di aprire la sua sfera, in caso di vento sufficiente, e comportarsi come una turbina ad asse verticale, dove le pale sono rappresentate dagli otto spicchi che costituiscono il globo.
In giornate particolarmente ventose, il generatore sferico ruoterebbe, trasformando l’energia eolica in elettricità attraverso una dinamo. Inoltre Aard, spiega Immonen, sarà realizzato in alluminio per ridurre il peso complessivo della struttura e rendere meno gravosi sia i costi di produzione che di trasporto ed istallazione.