• Articolo , 13 dicembre 2010
  • Acciona: raggiunti i 214 megawatt fotovoltaici in esercizio

  • ACCIONA Energy annuncia l’entrata in servizio dell’impianto da 50 MW “Palma del Río II” ad energia solare a concentrazione (CSP), che rende la società con la più alta capacità di CSP installata nel mondo (214 MW in tre stabilimenti in Spagna e una negli Stati Uniti). Con una quota di mercato mondiale del 17%, Acciona […]

ACCIONA Energy annuncia l’entrata in servizio dell’impianto da 50 MW “Palma del Río II” ad energia solare a concentrazione (CSP), che rende la società con la più alta capacità di CSP installata nel mondo (214 MW in tre stabilimenti in Spagna e una negli Stati Uniti). Con una quota di mercato mondiale del 17%, Acciona si è consolidata come punto di riferimento in una tecnologia rinnovabile che è destinato a crescere fortemente nei prossimi decenni – circa 91.000 MW previsti entro il 2035 secondo lo scenario centrale della Agenzia internazionale dell’energia (AIE) – in contrasto con i 1.300 MW (circa) delle previsioni per la fine di quest’anno.

L’avvio della centrale rafforza anche la posizione della società in Spagna, il primo paese al mondo per l’attuazione del CSP con 32 MW. La Spagna ha recentemente approvato una legge che garantisca stabilità normativa per gli impianti iscritta nel Registro della campagna per la pre-assegnazione del regime speciale.

“Palma del Río II”, situata nel comune omonimo in provincia di Cordoba, rappresenta un investimento di 251 milioni di euro. L’impianto è simile ac unlteriore impianto che Acciona sta costruendo in un’area adiacente (Palma del Río I).

I due impianti genereranno circa 232 milioni di chilowattora l’anno, equivalenti al fabbisogno di energia elettrica di circa 77.000 abitazioni, evitando così l’emissione di 223.000 tonnellate di CO2 in atmosfera dalle centrali convenzionali a carbone, con un equivalente effetto di pulizia a 11 milioni di alberi grazie al processo di fotosintesi. Serviranno anche a ridurre la dipendenza energetica esterna di circa 130.000 barili di petrolio all’anno.

I due impianti CSP a Palma del Río stanno avendo un forte impatto sull’occupazione nella regione, con la creazione di circa 700 posti di lavoro nella fase di costruzione e di ulteriori 60 posti di lavoro permanenti nel funzionamento e nella manutenzione degli impianti.