• Articolo , 9 luglio 2008
  • Accordo Confindustria- Comune di Firenze su rinnovabili

  • Confindustria Firenze e il Comune di Firenze hanno firmato oggi il protocollo che da’ il via ad una collaborazione nel settore delle energie rinnovabili. Confindustria e Comune ritengono importante che il sistema delle imprese e la pubblica amministrazione rispondano insieme alle nuove sfide ambientali, operando nei diversi settori, ed a diverso titolo, della filiera delle […]

Confindustria Firenze e il Comune di Firenze hanno firmato oggi il protocollo che da’ il via ad una collaborazione nel settore delle energie rinnovabili. Confindustria e Comune ritengono importante che il sistema delle imprese e la pubblica amministrazione rispondano insieme alle nuove sfide ambientali, operando nei diversi settori, ed a diverso titolo, della filiera delle rinnovabili. Il Comune di Firenze si avvarra’ in primo luogo delle conoscenze tecniche e delle capacita’ imprenditoriali esistenti fra le aziende associate di Confindustria, per attuare il piano energetico comunale, approvato dal Consiglio Comunale il 15 dicembre del 2006. “L’accordo firmato oggi – ha commentato il presidente di Confindustria Firenze, Giovanni Gentile -. e’ il punto di arrivo di un percorso e un impegno che portiamo avanti da tempo con le nostre imprese sull’innovazione e le nuove tecnologie. E’, allo stesso tempo, il punto di partenza per interventi concreti che favorirebbero la crescita e lo sviluppo dell’industria locale del settore e consentirebbero lo sfruttamento delle fonti energetiche alternative che abbiamo a disposizione sul territorio”. I campi operativi saranno: energia eolica, energia fotovoltaica, energia geotermica, energia idroelettrica, energia solare termica, bassa e media entalpia (sfruttamento del calore sotterraneo), energia da biomasse, cogenerazione a gas metano e microcogenerazione, biocarburanti ed energia da rifiuti. Il Comune, sulla base delle indicazioni del Piano energetico ambientale comunale (PEAC) e del Piano di azione comunale (PAC) e’ disponibile ad un confronto per individuare i beni del suo patrimonio che possano essere oggetto di interventi per la produzione di energie da fonti rinnovabili o di risparmio energetico. Confindustria, assieme al Comune, valutera’ i fabbisogni e le proposte possibili, e cerchera’ di fornire la piu’ ampia risposta delle imprese associate per il raggiungimento degli obiettivi dell’accordo. “Un accordo importante, – ha detto l’assessore all’ambiente del Comune Claudio Del Lungo – frutto di una proficua collaborazione con l’associazione industriali per valorizzare le imprese locali in funzione del risparmio energetico e la produzione di fonti rinnovabili. Il comune mette cosi’ a disposizione un lavoro di sinergia con le imprese per proseguire sulla valorizzazione del patrimonio pubblico per la produzione di energia da fonti rinnovabili”. Per quanto riguarda il Comune sono 14 gli impianti fotovoltaici gia’ realizzati soprattutto nelle scuole e in alcuni punti di ricarica motocicli e tre in fase d’appalto in due plessi scolastici (Barsanti e Guicciardini) e nel punto di ricarica motocicli di piazza della Liberta’. La potenza complessiva espressa dagli impianti compresi quelli in fase d’appalto e’ di 136 kilowatt di picco.