• Articolo , 20 aprile 2009
  • Accordo Italo-tunisino per una piattaforma delle rinnovabili

  • La produzione di energia da fonti rinnovabili in nord-Africa, verrà trasportata poi, via cavo, in Europa e immessa nella rete elettrica continentale

(Rinnovabili.it) – Si tratta di un progetto per la creazione di una piattaforma tecnologica per la realizzazioni di impianti per fonti rinnovabili in Tunisia e nell’Africa del Nord.
L’annuncio di questo accordo italo-tunisino è stato dato dal direttore generale del Ministero dell’Ambiente italiano Corrado Clini, e il Ministro dell’Energia della Tunisia Afif Chelbi.
Tramite un cavo d’interconnessione elettrica che unisce la Tunisia alla Sicilia, si riuscirà a collegare il continente africano alla rete elettrica europea.
La realizzazione di questi cavo è stata affidata a Terna e permetterà alle società energetiche sia italiane che europee di trasportare energia da fonti rinnovabili a costi più contenuti perché prodotta direttamente in Africa del Nord.
Questo permetterà anche di sfruttare le possibilità consentite dalle nuove direttive europee del “pacchetto clima-energia”, quello di dicembre 2008. Le imprese UE che producono energia da fonti rinnovabili in stati terzi potranno vedersi riconosciuti i medesimi incentivi previsti per le analoghe produzioni nei confini nazionali (ovviamente sempre a patto che l’elettricità prodotta sia effettivamente immessa nella rete europea).