• Articolo , 17 aprile 2009
  • Acea, presto progetto per impianto fotovoltaico da 25 MWp a Roma

  • La Capitale diventerà il primo comune in Italia a ospitare su propri terreni un impianto di tali dimensioni

Acea e Comune di Roma realizzeranno un progetto per la creazione di un impianto fotovoltaico di circa 25 megawattora di picco che consentirà di coprire circa il 20% del fabbisogno elettrico del servizio di illuminazione pubblica della capitale.
L’impianto, informa una nota, eviterà l’emissione in atmosfera di 17 mila tonnellate di CO2, 6 mila tonnellate equivalenti di petrolio. Il parco fotovoltaico sarà realizzato su una o più aree di 70 ettari messe a disposizione dall’amministrazione comunale.
Grazie a questa realizzazione, Roma diventerà il primo Comune in Italia a ospitare su propri terreni un impianto di tali dimensioni e Acea incrementerà la propria capacità produttiva nel fotovoltaico fino a raggiungere 45 megawattora di picco installati.
Relativamente alle fonti rinnovabili azienda romana nel 2008 ha prodotto energia eolica pari 54,8 gigawattora, mentre gli impianti di termovalorizzazione da combustibile da rifiuti hanno permesso di immettere in rete oltre 143 mila megawattora.
Infine, in qualità di main sponsor di ‘National Geographic Earth Day – Missione Roma’, oltre a contribuire alla realizzazione del concerto-evento a Piazza del Popolo del prossimo 22 aprile, si adopererà per la creazione di una riserva naturale lungo le sponde del fiume Aniene e le sue aree limitrofe. L’azienda contribuirà alla realizzazione di un progetto che consiste in un’azione di piantumazione all’interno della Riserva del Parco dell’Aniene. La forestazione riguarderà un’area di 20 mila metri quadrati nella quale saranno piantate diverse migliaia di alberi con l’obiettivo di contribuire all’abbattimento della CO2 presente nell’atmosfera.
(FP)