• Articolo , 25 settembre 2009
  • Acqua in bottiglia, la città di Bundanoon la mette al bando

  • Per la cittadina australiana bottiglie e bottigliette d’acqua da domani entreranno nell’album dei ricordi

(Rinnovabili.it) – L’antropologa statunitense Margaret Mead una volta disse “ Non dubitate che un piccolo gruppo di cittadini coscienti e risoluti possa cambiare il mondo”. Una citazione quanto mai calzante per i 2500 abitanti di Bundanoon, a 150 km a sudovest di Sydney, dimostrazione reale che il cambiamento climatico non è solo un affare dei “Grandi”, ma che ogni singola persona può fare la differenza. Con l’obiettivo di tagliare drasticamente la pesante produzione di gas serra associata alla produzione e al trasporto dell’acqua frizzante la municipalità ha difatti proposto lo scorso luglio di mettere al bando dagli scaffali di tutti gli esercenti del comune l’acqua imbottigliata commercialmente Il grande riscontro ottenuto dall’assemblea cittadina (355 voti a favore contro 1) ha permesso all’iniziativa di diventare realtà e da domani Bundanoon entrerà di diritto nel guinness australiano delle ‘best practies’ se non addirittura in quello mondiale. Il programma battezzato col nome di ‘Bundy on Tap’ – traducibile più o meno con ‘Bundanoon al rubinetto’ – rimpiazzerà le tradizionali bottiglie con alcuni sistemi gratuiti di distribuzione d’acqua minerale. Diverse stazioni ad alta tecnologia, i cui nuovi rubinetti forniranno solo acqua filtrata, saranno operativi sulla strada principale e nella scuola locale, mentre i commercianti venderanno bottiglie riutilizzabili, dove potranno, anche in questo caso, essere ricaricate a titolo gratuito con l’acqua filtrata refrigerata. Huw Kingston, portavoce di ‘Bundy on Tap’ ha dichiarato: “Come è stato dimostrato dal forte interesse dei media di tutto il mondo, è estremamente incoraggiante che la nostra piccola città sia diventata un modello internazionale di azione dal basso. Mentre i leader politici combattono con i problemi del cambiamento climatico, non dimentichiamo che ciascuno di noi può fare differenza a livello locale.