• Articolo , 25 gennaio 2010
  • Acqua salata, pesci e mangrovie. E i biofuel divengono sostenibili

  • Svelato ad Abu Dhabi l’accordo per sviluppare un sistema integrato di agricoltura in acqua di mare per la co-produzione di biocombustibili liquidi e solidi, la cattura e detenzione di carbonio dall’atmosfera, e per l’incremento della biodiversità ittica

(Rinnovabili.it) – Boeing, il Masdar Institute of Science and Technology, Etihad Airways e UOP Honeywell hanno svelato in questi giorni l’accordo volto ad istituire un programma di ricerca e test sulla bioenergia destinata al settore dell’aviazione. Il Sustainable Bioenergy Research Project (SBRP), assolutamente pioneristico nel suo campo, prevede l’impiego di sistemi agricoli integrati ad acqua salata per sostenere lo sviluppo e la commercializzazione di biocarburanti per il trasporto aereo e dei coprodotti derivati dal processo di sintesi. Integrati in quanto l’approccio utilizza acqua di mare per l’allevamento ittico in parallelo con la coltivazione di mangrovie e Salicornia, pianta comunemente diffusa su suoli salini. Questo sistema a ciclo chiuso, spiegano le compagnie, converte i rifiuti dell’acquacoltura in nutrienti e fertilizzanti per la vegetazione.
Le fonti di biomassa possono poi essere raccolte in modo sostenibile per generare energia pulita, creare biocarburanti aerei e altri prodotti. Commentando l’annuncio Jim Albaugh, presidente e CEO di Boeing Commercial Airplanes ha dichiarato: “Insieme con il governo di Abu Dhabi, Etihad Airways e altri leader del settore, stiamo creando il nostro futuro energetico attraverso lo sviluppo di una fornitura di combustibile rinnovabile già da oggi, e non quando i combustibili fossili si saranno impoveriti. Sviluppare e commercializzazione queste fonti di energia a basso tenore carbonio è la cosa giusta per il nostro settore, per i nostri clienti e per le generazioni future”.
Il Masdar Institute ospiterà il SBRP e fornirà laboratorio e strutture atte alla dimostrazione sia all’interno che all’esterno di Masdar City, mostrando la redditività di una soluzione ottimizzata geograficamente e la disponibilità di una tecnologia che carburanti verdi per il trasporto produce ad alta qualità.