• Articolo , 20 luglio 2011
  • Aeeg: e-car, via libera agli incentivi per 1000 stazioni di ricarica

  • Le colonnine verranno installate in nove regioni italiane tra Nord, Centro e Sud

L’Autorità per l’Energia ha dato il via libera alle agevolazioni previste per _5 progetti pilota_ – selezionati in base alla “delibera ARG/elt 96/11”:http://www.autorita.energia.it/it/docs/11/096-11arg.htm – che prevedono la realizzazione di oltre *1000 stazioni di ricarica per veicoli elettrici* in nove regioni italiane tra Nord, Centro e Sud.
I progetti in particolare, consentiranno di installare le _colonnine_ in alcune grandi città come Roma, Milano, Napoli, Bari, Catania, Genova, Bologna, Perugia, e in svariati comuni dell’Emilia Romagna e della Lombardia, oltre che presso diversi supermercati della grande distribuzione.

L’Autorità, che ha previsto i contributi a tutto il 2015 per ogni singolo punto di ricarica, salvaguarderà con queste agevolazioni, gli utenti finali del servizio attraverso un “_meccanismo di protezione tariffario_” che impedirà l’aumento dei costi elettrici aggiuntivi, (quelli di rete e delle infrastrutture di ricarica), oltre un determinato limite massimo preventivamente fissato.
I progetti ammessi alle agevolazioni inoltre, riguarderanno tre possibili soluzioni operative: il “_modello distributore_” (dove le colonnine vengono installate e gestite dall’impresa distributrice nella propria area di concessione), il “_modello service provider in esclusiva_” (in cui il servizio di ricarica è operato in regime esclusivo a seguito di gara o di concessione da parte dell’ente locale) ed infine, il “_modello service provider in concorrenza_” (che ricalca quello in vigore per le stazioni di rifornimento dei carburanti).

I progetti-pilota sono stati selezionati da uno specifico Gruppo di esperti dell’Autorità in collaborazione con RSE, (la società pubblica di Ricerca di sistema elettrico), sulla base di criteri qualitativi, quantitativi, di efficienza ed efficacia, con particolare attenzione alle tecnologie, alla minimizzazione dell’agevolazione richiesta, all’utilizzo ottimale delle infrastrutture, valorizzando l’utilizzo simultaneo di più punti di ricarica presso la stessa _colonnina_.