• Articolo , 11 gennaio 2011
  • Aeeg, nel Piano Strategico 2011-13 attenzione al risparmio energetico

  • Pubblicato il documento contenente i principali orientamenti strategici a cui l’Autorità intende attenersi nello svolgimento della propria azione per il prossimo triennio

(Rinnovabili.it) – Promuovere un uso razionale dell’energia e la tutela ambientale, questa una delle sette linee guida contenute nel “Piano strategico triennale”:http://www.autorita.energia.it/allegati/docs/11/001-11gopa.pdf rilasciato in questi giorni dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas. Approvato, secondo prassi consolidata, con la prima delibera dell’anno (GOP 1/11) il testo contiene gli obietti e priorità operative delineate dall’Authority per gli anni 2011-2013. “Con la prima delibera dell’anno, tradizionalmente dedicata all’adozione del nuovo Piano Triennale, intendiamo garantire la continuità dell’azione dell’Autorità, pur nelle more della nomina del nuovo Collegio che potrà ovviamente modificare o integrare gli indirizzi strategici da noi oggi doverosamente delineati”, ha dichiarato il Presidente dell’Autorità Alessandro Ortis. “Attraverso l’approvazione del Piano abbiamo inteso consolidare il processo di programmazione, ad aggiornamento annuale, adottato negli ultimi sei anni come necessario mezzo gestionale; con ciò mettiamo pure a disposizione di tutti i soggetti interessati uno strumento, di trasparenza e di comunicazione, che consente di conoscere con largo anticipo la nostra agenda: un programma di regolazione e controllo progressivamente aggiornabile, anche sulla base di ogni più approfondita interlocuzione istituzionale e di consultazioni pubbliche periodiche con consumatori, operatori e loro Organismi rappresentativi”, ha concluso Ortis.

Spazio dunque alla sostenibilità che si traduce nell’obiettivo di contribuire a conciliare sempre meglio competitività del sistema energetico e tutela ambientale. In tal senso l’Aeeg si propone di garantire il funzionamento ed il monitoraggio del mercato dei titoli di efficienza energetica, adeguandone ed implementandone la regolazione di mercato e di aumentare la consapevolezza dei consumatori circa l’opportunità e la necessità di un utilizzo sempre più razionale dell’energia. Sul fronte della sostenibilità energetica, oltre che sul fronte regolatorio, l’Autorità sarà impegnata altresì nella gestione degli incentivi, rivisti dalla legislazione primaria, definendone le modalità di erogazione e monitorandone gli andamenti anche per analizzare i possibili loro impatti sulle tariffe. Continueranno infine le attività di monitoraggio sul parco produttivo elettrico, al fine di valutare il grado di efficienza ed il grado di sviluppo tecnologico raggiunti.