• Articolo , 14 gennaio 2009
  • Aerei e CO2: a Budapest il punto della situazione

  • Si terrà in Ungheria un workshop su monitoraggio, rivelazione e verifica delle emissioni del trasporto aereo

Lo scorso ottobre l’Unione Europea ha dato il via libera definitivo al sistema per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica del traffico aereo con una misura che a partire dal 2012, obbligherà i vettori europei e tutte le compagnie aeree in volo da e verso l’Unione a ridurre le emissioni di gas inquinanti del 97% rispetto al valore di riferimento (calcolato sulla media del periodo 2004-2006).
Per fare il punto della situazione il 24 e 25 febbraio si terrà a Budapest il “Workshop Aviation CO2”. L’incontro organizzato da AUXO Energy Consulting concentrerà l’attenzione sugli attuali sviluppi normativi in materia di emissioni del trasporto aereo e sul ruolo che l’ambiente svolge a livello responsabilità aziendale. Per l’occasione sono attesi membri della Commissione europea, dei ministeri UE, le agenzie di regolamentazione, società di consulenza, compagnie aeree e produttori dell’industria aerospaziale. Il workshop si concentrerà l’importanza della comunicazione e la collaborazione tra i responsabili politici e le imprese. Saranno inoltre presentati casi studio, strategie di sviluppo e programmi di ricerca e sviluppo che si focalizzeranno fra l’altro sul consumo di energia e l’ottimizzazione dell’impatto ecologico, il tutto in un’ottica globale di un trasporto aereo sostenibile.