• Articolo , 23 ottobre 2008
  • Agenzia Internazionale Energie Rinnovabili, ok da 50 Paesi

  • Nasce l’Agenzia Internazionionale delle Energie Rinnovabili, che sarà uno strumento assai utile nella diffusione e nell’incremento delle fonti rinnovabili e non inquinanti, svolgendo la sua funzione per superare l’era dei combustibili fossili

Sono oltre cento gli stati che sono d’accordo nella creazione della prima Agenzia Internazionale di Energie Rinnovabili (Irena), che potrebbe già essere a regime nei primi del 2009. A Madrid in questi giorni si tiene una conferenza preparatoria. Teresa Ribera, segretaria di Stato spagnola del Cambiamento Climatico, ha dichiarato che questo sarà un momento per affrontare e risolvere le questioni logistiche, in attesa della conferenza vera e propria che si svolgerà a Bonn (Germania).
Il compito di questa agenzia consisterà nell’accelerare lo sviluppo in tutto il mondo di ogni tipo di energia da fonti rinnovabili (bioenergia, geotermia, solare, eolica…), dal momento che non è più possibile, ed anche costoso, far fronte alle crescenti esigenze energetiche solo con i combustibili fossili e l’energia nucleare.
“Uno degli obiettivi dell’agenzia – ha spiegato la Ribera – è contribuire a ridurre la distanza tra il grande potenziale delle rinnovabili e la sua quota relativamente piccola di mercato attuale nel più breve tempo possibile”.