• Articolo , 29 marzo 2008
  • Agrofer prosegue tra convegni, sfilate e kit ‘risparmiosi’

  • Dopo l’inaugurazione di venerdì 28 (hanno tagliato il nastro Giordano Conti Sindaco di Cesena e Sergio Mazzi, Presidente della Camera di Commercio, alla presenza di Domenico Scarpellini, Presidente di Cesena Fiera e di Romeo Lombardi, Presidente della Centrale), sabato 29 marzo, ad “AGROFER – Salone delle Agroenergie, Risparmio Energetico, Bioedilizia”, è una giornata “piena”. Piena, […]

Dopo l’inaugurazione di venerdì 28 (hanno tagliato il nastro Giordano Conti Sindaco di Cesena e Sergio Mazzi, Presidente della Camera di Commercio, alla presenza di Domenico Scarpellini, Presidente di Cesena Fiera e di Romeo Lombardi, Presidente della Centrale), sabato 29 marzo, ad “AGROFER – Salone delle Agroenergie, Risparmio Energetico, Bioedilizia”, è una giornata “piena”.
Piena, ad esempio, di eventi, come la “sfilata” in cui alle ore 10.30 i ragazzi di Calisese, in collaborazione con la scuola media “Anna Frank” presentano una collezione di abiti realizzati con materiali di riciclo (carta, cartone, plastiche, tessuti, alluminio), uniti insieme a creare abiti e accessori per ogni occasione, perché, come sostengono, “nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma”. Questa sfilata costituisce un esempio coreografico di come recuperando si risparmia energia, ma soprattutto è per Hera l’occasione per presentare le iniziative del proprio progetto scuola, il tutto animato dalle mascotte ‘Formichera’ e ‘Capitan Cartone’. Fra i vestiti che sfileranno, si possono citare un abito lungo la cui gonna è realizzata con bottiglie di plastica, oppure un altro con tappi di plastica. La scuola Anna Frank è presente ad Agrofer anche con un proprio stand in cui sono esposti parecchi accessori, tutti … riciclati (borse e portachiavi, grembiuli da cucina e cinture).
Nello stand del gruppo Hera è possibile ricevere gratuitamente uno dei 6.000 kit del risparmio energetico che verranno distribuiti ai visitatori: in una sportina di carta oltre ad alcuni depliant si avranno tre lampade a risparmio e due confezioni contenenti tre frangiflussi da applicare ai rubinetti di casa.
La “curiosità” non sono finite, perché c’è un ENERGY INFO POINT, ovvero un punto di informazione dove cittadini ed utenti possono avere tutte le informazioni sull’applicazione delle energie da fonte rinnovabile e i consigli più opportuni al proprio “caso”. Inoltre c’è del materiale informativo (ad esempio un opuscolo con utili consigli per risparmiare, ad esempio evitando di tenere in stand by radio e tv, oppure come e a chi rivolgersi per sgravi fiscali).
AGROFER, alla sua terza edizione, è stata organizzata per sensibilizzare operatori e cittadini, per diffondere la conoscenza di tecnologie ed opportunità per la produzione di energia da fonti rinnovabili (sole, vento, ecc) che in Italia è assai inferiore alle esigenze e alle indicazioni della Comunità europea. A questo proposito Massimo Cenerini, responsabile del Servizio Politiche energetiche della regione, presentando nel convegno di venerdì 28 il recentissimo Piano Energetico dell’Emilia Romagna, parlava della sinergie necessarie fra le amministrazioni pubbliche per tradurre sul territorio gli indirizzi “internazionali” (Kyoto e le indicazioni Ue) e che il cittadino deve trovare convenienza nella loro attuazione. Per incrementare l’energia prodotta da fonti rinnovabili in agricoltura, ha sottolineato Valtiero Mazzotti Direttore generale dell’Assessorato all’Agricoltura, la regione ER già nel 2004 ha favorito la produzione del biogas con biomasse agricole (da produzione primaria) con 12 impianti. Nel 2006, si è usciti dalla crisi del settore bieticolo, progettando la trasformazione di 4 dei 7 zuccherifici in Regione in stabilimenti per agroenergia e se ne attende la realizzazione. E dal 2 aprile parte il PSR con investimenti per produrre elettricità o calore (anche piccole imprese) non superiore a un MegaWatt, oppure per diversificare gli impianti. La terza edizione di AGROFER prosegue nei padiglioni fieristici di Cesena fino a tutta domenica 30 marzo – orario 09-18 – ingresso libero) e per sabato 29 prevede alle ore 9 in Sala Europa il convegno “L’innovazione nell’impresa agricola per una nuova stagione di politica energetica, i cui lavori saranno aperti da GianLuca Bagnara, Assessore provinciale alle Politiche agroalimentari, coordinati da Nicola Colonna di ENEA, e conclusi da Tiberio Rabboni, Assessore regionale all’Agricoltura. In Sala Verde, sempre alle ore 9, si terrà il Convegno “Uso energetico di sottoprodotti agricoli: quali prospettive per la pollina?”, organizzato da ConAV, i cui lavori saranno coordinati da Pierlorenzo Rossi, Presidente ConAv. Nel pomeriggio, alle 14.30 in Sala Verde ci sarà il Workshop “Associazionismo e Autoproduzione nella filiera energetica da fonte rinnovabile: la realtà del Consorzio Fortore Energia”, organizzato dal CRE e alle 16.00 il Convegno “Il fotovoltaico: perché conviene”. predisposto da Amico Sole. AGROFER, è organizzata da Cesena Fiera e Centrale-Sperimentazioni Servizi Agroambientali, con il sostegno di Regione Emilia Romagna, Provincia di Forlì-Cesena, Camera di Commercio di Forlì-Cesena, Comune di Cesena, Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena, Cassa di Risparmio di Forlì, Gruppo Hera, C.R.E., GAL Altra Romagna, Romagna Acque, il patrocinio di Comune di Forlì, Provincia di Ravenna, Camera di Commercio di Ravenna, Conav, ed il supporto di C.R.P.V, Centuria-Rit, AGESS, C.I.S.E, ENEA, Istituto Nazionale di Bioarchitettura, CNA Econaturale, Pesea.