• Articolo , 5 aprile 2011
  • Aiuti di Stato: dall’Ue sì a 49 mln per il polo fotovoltaico di Catania

  • La Commissione ha valutato il progetto della Joint venture fra STMicroelectronics NV, Sharp Corporation ed Enel Green Power SpA basandosi sui suoi orientamenti in materia di aiuti di Stato a finalità regionale

(Rinnovabili.it)- Sì ai 49,06 milioni di euro di aiuti regionali al futuro impianto produttivo catanese di 3Sun Srl. L’autorizzazione è quella concessa oggi dalla Commissione Europea, in materia di aiuti di Stato, al progetto lanciato dalla Joint venture stretta fra STMicroelectronics NV, Sharp Corporation ed Enel Green Power SpA. I lavori nello stabilimento – che produrrà moduli fotovoltaici a film sottile realizzati con tecnologia multi-giunzione – sono iniziati nel luglio 2010 e dovrebbero terminare entro la fine del 2012, ma per portare a completamento il tutto è stato stimato un investimento di 358,68 milioni di euro.
Una somma importante in cui gli aiuti statali a finalità regionale giocano un ruolo fondamentale. Basandosi sui suoi orientamenti in materia l’Esecutivo europeo ha acconsentito alla concessione dello stanziamento ritenendo gli effetti positivi dell’investimento in termini di sviluppo regionale superano le possibili distorsioni della concorrenza provocate dall’aiuto.
Dall’indagine svolta da Bruxelles infatti risulta sia l’idoneità della zona in quanto “regione con un tenore di vita anormalmente basso e una grave forma di sottoccupazione” sia la mancanza di un rischio concreto sotto il profilo della concorrenza; la capacità di produzione supplementare creata dal progetto non darebbe luogo a problemi dal momento che le quote di mercato di 3Sun e Sharp sul mercato mondiale dei prodotti fotovoltaici risultano nettamente inferiori alla soglia del 25% sia prima che dopo l’investimento.