• Articolo , 12 gennaio 2011
  • Al collaudo LIDEA, il Laboratorio dimostrativo per le energie alternative

  • Al Campus di Basovizza di AREA Science Park si sta valutando l’efficienza energetica di un impianto realizzato con moduli fotovoltaici integrati a un sistema di cogenerazione a metano

(Rinnovabili.it) – Un unico impianto in grado di svolgere le funzioni di sistema di cogenerazione, di gruppo elettrogeno e di gruppo di continuità e al tempo stesso essere laboratorio per lo studio, realizzazione e messa sul mercato di soluzioni energetiche d’avanguardia. Questo in sintesi il cuore di LIDEA, il *Laboratorio Impianto Dimostrativo Energie Alternative* elaborato dal polo scientifico di Trieste “AREA Science Park”:http://www.area.trieste.it all’interno del Campus di Basovizza, sul Carso triestino.
Si tratta di uno degli otto progetti di sviluppo sperimentale che costituiscono il Piano Energia _“ENERPLAN”,_ con cui AREA Science Park è stata autorizzata dal Ministero dell’Ambiente ad intraprendere percorsi di innovazione per l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti rinnovabili. Otto percorsi per sviluppare, monitorare e diffondere le tecnologie innovative di produzione e gestione energetica più vicine al mercato che da alcune settimane possono contare su un primo collaudo, quello del LIDEA. Celle fotovoltaiche a film sottile integrate con un impianto di cogenerazione con motore a combustione interna, alimentato a gas metano, in grado di svolgere le funzioni di una micro-centrale completamente automatizzata.
Produzione combinata di energia e calore quindi, con una speciale caratteristica distintiva, vale a dire quella di riuscire a modulare la potenza elettrica generata grazie ad un sistema evoluto di convertitori elettronici.