• Articolo , 26 novembre 2010
  • Al Politecnico di Bari la Festa della Mobilità sostenibile

  • Una città nella città. La cittadella della mobilità all’interno della cittadella universitaria. Sorgerà sabato 27 all’interno dell’atrio coperto del Politecnico di Bari e sarà abitata da oltre 300 ragazzi che sperimenteranno un modo nuovo di muoversi negli spazi urbani: sicuro e sostenibile. L’occasione sarà una grande Festa della Mobilità con musica, giochi e laboratori tutti […]

Una città nella città. La cittadella della mobilità all’interno della cittadella universitaria. Sorgerà sabato 27 all’interno dell’atrio coperto del Politecnico di Bari e sarà abitata da oltre 300 ragazzi che sperimenteranno un modo nuovo di muoversi negli spazi urbani: sicuro e sostenibile. L’occasione sarà una grande Festa della Mobilità con musica, giochi e laboratori tutti orientati a seminare una diversa cultura civica, che superi il dominio dell’auto e favorisca modalità di trasporto ecocompatibili. L’iniziativa, organizzata dall’assessorato regionale alla mobilità, chiude il calendario di attività che si sono svolte nelle scuole pugliesi nella settimana Unesco dedicata alla mobilità sostenibile alla quale la Regione Puglia ha aderito. I protagonisti sabato saranno i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado “Tommaso Fiore”, “Nicola Zingarelli” e “Michelangelo” e i bambini dell’ultimo anno della scuola primaria “Re David” che si sono distinti nel capoluogo barese fra i vincitori della III edizione del Concorso Regionale “La Strada” indetto dall’Assessorato Regionale alla Mobilità. Arriveranno tutti alle 8.30 “a bordo” di bicibus e pedibus, il modo sano e sostenibile di andare a scuola che stanno sperimentando in questi mesi nelle loro classi. Partendo dai punti di raccolta individuati in città si muoveranno con l’”autobus a due ruote” formato da scolari in bicicletta accompagnati dai professori e dai volontari di Ruotalibera e Elaborazioni e con un autobus umano, formato dai “passeggeri” di un gruppo classe e dagli adulti “autisti” e “controllori”. Un’accoglienza in musica darà il via alla giornata nella quale prederanno vita i quartieri della cittadella. I ragazzi si muoveranno, infatti, tra gli spazi organizzati in veri e propri servizi urbani alternandosi nella velo stazione del gruppo Velosevice, nella bici staffetta curata dall’associazione Moviplan, nel Bici Express garantito da Bari Bici Express, nelle due ciclofficine messe in piedi da Ciclo Murgia e da Ruotalibera, nella ludo mobile allestita dagli animatori di Luditerraneo, nel cineclub organizzato dal Club Unesco e nell’area dei “bravi piedoni” organizzata da Elaborazioni. Questa festa è stata infatti possibile grazie al contributo volontario di associazioni che operano nel campo della mobilità o della sostenibilità in provincia di Bari, coordinate dall’Agenzia regionale per la mobilità (Arem). Il tutto si concluderà alle 12 con il concerto dell’orchestra della scuola media Zingarelli.