• Articolo , 17 luglio 2008
  • Al via “Animambiente”, avvicinare PMI a efficienza

  • Il risparmio energetico e’ un vantaggio economico per le imprese, oltre che una pratica di responsabilita’ socio-ambientale e una leva di reputazione aziendale. Questo il messaggio che emerge chiaro dal primo workshop AnimAmbiente organizzato da Anima per il sociale nei valori d’impresa, l’associazione no profit dell’Unione degli Industriali e delle imprese di Roma, presso il […]

Il risparmio energetico e’ un vantaggio economico per le imprese, oltre che una pratica di responsabilita’ socio-ambientale e una leva di reputazione aziendale. Questo il messaggio che emerge chiaro dal primo workshop AnimAmbiente organizzato da Anima per il sociale nei valori d’impresa, l’associazione no profit dell’Unione degli Industriali e delle imprese di Roma, presso il Tecnopolo Tiburtino, in collaborazione con Uir, Confindustria Lazio, Tecnopolo, Agenzia Regionale per l’Ambiente, Azienda Ambiente e Territorio della Camera di Commercio di Roma. “I tempi sono maturi perche’ la sostenibilita’ e l’efficienza energetica diventino anche in Italia un fattore di competitivita’, oltre che un elemento della responsabilita’ d’impresa”, ha dichiarato la presidente di Anima, Ilaria Catastini che ha aperto i lavori insieme a Brunetto Tini, presidente del Tecnopolo: “Il nostro obiettivo e’ quello di garantire alle aziende insediate all’interno dei tecnopoli romani le migliori condizioni di operativita’ in termini di gestione e risparmio. Con un investimento complessivo di circa 20 milioni di euro, verranno a breve realizzati al Tecnopolo Tiburtino un impianto di cogenerazione centralizzato ed impianti fotovoltaici su aree pubbliche e private”. “Il risparmio energetico che di solito viene affrontato nel sistema ‘macro’, ha invece un grande ed importante risvolto nel ‘micro’, nelle piccole e medie imprese” ha dichiarato Carlo Noto La Diega, consigliere Anima, Presidente di Secit e di Fise. Secondo Marina Migliorato, vicepresidente di Anima e Responsabile Csr e rapporti con le Associazioni di Enel “e’ necessario coniugare responsabilmente ambiente ed energia: questa e’ la sfida della sostenibilità'”. Filippo Tortoriello, incaricato dal presidente di Confindustria Lazio per Energia e Ambiente, lancia l’idea del “risparmio energetico come ‘fonte virtuale’ di approvvigionamento. L’efficienza energetica associata all’utilizzo di tecnologie per produrre energia da fonti rinnovabili e’ il binomio vincente”. Secondo Unione degli Industriali e delle imprese di Roma “l’aumento del costo dell’energia sta dando sempre di piu’ una connotazione strategica a tutte le attivita’ e le iniziative che puntano al risparmio e all’efficienza energetica. Per questo Uir e’ impegnata da tempo sulle tematiche di energie e ambiente attraverso il Consorzio Energia Roma che eroga servizi in tale ambito e una specifica consiliatura incaricata che si confronta con i soggetti istituzionali locali di riferimento”. Per Corrado Carrubba, commissario straordinario di Arpa Lazio, “un’impresa attenta all’ambiente e alle sfide dell’innovazione e’ un soggetto maggiormente affidabile e responsabile con il quale confrontarsi in un’ottica moderna del controllo ambientale”.