• Articolo , 30 settembre 2010
  • Al via progetto Co.r.e.m. cooperazione delle reti ecologiche nel Mediterraneo

  • Lunedì 4 ottobre, alle 10, all’hotel Regina Margherita a Cagliari, si terrà il convegno di lancio del progetto “Cooperazione delle reti ecologiche nel Mediterraneo – Co.R.E.M.”, organizzato dall’assessorato regionale della Difesa dell’Ambiente e finanziato dal primo bando dei “Progetti strategici del programma operativo Italia-Francia “Marittimo”, dedicato al tema della cooperazione all’interno della Rete ecologica dei […]

Lunedì 4 ottobre, alle 10, all’hotel Regina Margherita a Cagliari, si terrà il convegno di lancio del progetto “Cooperazione delle reti ecologiche nel Mediterraneo – Co.R.E.M.”, organizzato dall’assessorato regionale della Difesa dell’Ambiente e finanziato dal primo bando dei “Progetti strategici del programma operativo Italia-Francia “Marittimo”, dedicato al tema della cooperazione all’interno della Rete ecologica dei territori di Corsica, Liguria, Sardegna e Toscana.

L’assessorato della Difesa dell’Ambiente della Regione Sardegna è capofila di un ampio partenariato transfrontaliero, composto dalle principali amministrazioni pubbliche locali, da primarie agenzie di protezione ambientale, importanti parchi nazionali e regionali ed aree marine protette, unitamente a prestigiose università e centri di ricerca.

Co.R.E.M. si propone di tutelare e valorizzare il patrimonio naturalistico e la biodiversità della rete ecologica, mirando a ridurre la pressione e le minacce sulle risorse ambientali e a favorire un adeguato utilizzo sociale, economico e sostenibile delle stesse, grazie al coinvolgimento ed alla sensibilizzazione dei cittadini e delle imprese. Per questo si è deciso di sfruttare la creazione di reti di cooperazione transfrontaliera, per la condivisione e lo scambio di metodologie di lavoro e buone prassi gestionali che consentano ai partner di progetto di migliorare la propria capacità di pianificazione integrata delle politiche e degli strumenti di gestione della Rete Ecologica. Il progetto avrà una durata di 36 mesi, con un budget complessivo di 6.000.000 euro.