• Articolo , 9 dicembre 2010
  • Algeri cavalca l’onda verde delle rinnovabili e si lancia in Desertec

  • Il ministro dell’Energia Youcef Yousfi ha annunciato che la nazione nordafricana avvierà a breve un ambizioso programma per la produzione di energia solare, geotermica ed eolica. Uno sforzo suggellato dall’imminente ingresso del paese nel progetto Desertec, sostenuto dalla collaborazione con la Germania

(Rinnovabili.it) – Un vero e proprio sforzo per conquistare una fetta di mercato “rinnovabile” sempre più significativa non solo nell’area nord africana. E’ quello che sta mettendo in campo negli ultimi tempi l’Algeria. Spinto anche dai successi nel campo della produzione di energia “verde” del vicino Marocco, il governo di Algeri ha annunciato un ambizioso programma per potenziare lo sviluppo delle rinnovabili sul suo territorio. A darne notizia è stato qualche giorno fa lo stesso ministro per l’Energia e le Miniere Youcef Yousfi che ha comunicato l’intenzione dell’esecutivo algerino di dar vita a un ambizioso programma “green” nei prossimi 20 anni.
Il piano prevede di aumentare in misura considerevole la produzione di energia rinnovabile in Algeria, dando un ruolo di primo piano alla produzione di energia non fossile nella politica energetica della nazione nei prossimi anni. “In poche settimane presenteremo al governo un piano per sviluppare le energie rinnovabili – ha ricordato il ministro – è un programma estremamente ambizioso che si concentra sull’energia solare, eolica e geotermica”. Un impegno che si inquadra perfettamente nella strategia di sviluppo energetico sollecitata domenica scorsa anche dal presidente della Repubblica Abdelaziz Bouteflika che ha ordinato al governo di presentare nelle prossime riunioni del Consiglio dei Ministri anche un piano nazionale di sviluppo delle energie “pulite”.
La nazione, che sta cercando di rilanciare anche la cooperazione transfrontaliera con le nazioni che si affacciano sul bacino del mediterraneo, ha annunciato inoltre la costituzione di una Joint Economic Committee con la Germania, che poterà allo sviluppo di diversi impianti eolici e alla partecipazione dell’Algeria nel progetto Desertec. Durante la sua visita ufficiale a Berlino, il presidente Bouteflika non ha lasciato dubbi sulla partecipazione della sua nazione al progetto. “Lavoreremo sulle “nuove energie” attraverso un progetto enorme che approfondiremo di comune accordo” ha ribadito il presidente Bouteflika, che ha discusso di tutti i dettagli della collaborazione con Berlino durante un incontro con il cancelliere tedesco Angela Merkel e i rappresentanti delle aziende che prenderanno parte al progetto.