• Articolo , 15 luglio 2011
  • Algeria: è attiva la prima centrale ibrida sole-gas naturale

  • Gas naturale e collettori solari per la prima centrale ibrida algerina. Realizzata grazie ad Albengoa ridurrà le emissioni generate nel paese dal comparto elettrico di 33mila tonnellate

(Rinnovabili.it) – E’ stata inaugurata la prima centrale ibrida algerina che combina sole e gas naturale. Con una capacità istallata di 150 MW la città di Hassi R’-Mel si è assicurata il contributo della Abengoa, società internazionale di origine spagnola che ha progettato, ingegnerizzato e messo in funzione l’impianto a ciclo combinato che sfrutta oltre al gas naturale 224 collettori solari parabolici di 25 MW di potenza, istallati su una superficie di 183 metri quadrati.
La struttura permetterà di ridurre le emissioni di anidride carbonica abbassandole di 33 mila tonnellate per ogni anno di attività. I lavori hanno richiesto un investimento pari a 315 milioni di euro, finanziati per l’80% dalle banche algerine mentre il resto è stato concesso dalla Spagna dando così inizio ad un programma condiviso per implementare la produzione di energia da fonte rinnovabile condiviso e spalleggiato anche dal ministro algerino dell’Energia e delle Miniere Youcef Yousfi che ha dichiarato che l’impianto di Hassi R’-Mel fornirà l’energia necessaria a soddisfare i bisogni di circa 300mila famiglie algerine mentre il suo omologo spagnolo, Miguel Sebastian, ha detto che la centrale “può rappresentare l’inizio del piano solare mediterraneo, una scelta non solo per l’energia del Nord Africa, ma per tutta l’Europa”.