• Articolo , 27 marzo 2008
  • Allarme Onu su clima del Pacifico asiatico

  • Rischio grave di cambiamento climatico per la zona asiatica dell’oceano a causa delle emissioni di gas serra

Se non verranno presi provvedimenti urgenti, ci sarà un grave peggioramento del clima della regione a causa delle crescenti emissioni di gas-serra; queste sono le conclusioni della Commissione Economica e Sociale delle Nazioni Unite.
Il global warming, segnala l’Onu, può portare a “l’innalzamento del livello del mare, lo scioglimento dei ghiacciai, l’erosione della terra, gli incendi forestali e le malattie devastanti, soprattutto per le popolazioni più povere”. Questo allarme richiama con urgenza i Governi della regione affinché adottino politiche sociali e ambientali, che permettano di far fronte ai cambiamenti climatici, come l’abolizione degli aiuti alla produzione di energia, oggi stimati in circa 250.000 dollari all’anno. Così spiegano all’Onu “si possono ridurre il consumo di energia primaria e le emissioni di CO2 significativamente”. Le idicazioni per “uno sviluppo verde” prevedono tra l’altro la tassazione dei veicoli più vecchi e inquinanti, l’offerta di incentivi fiscali alle imprese che investono in tecnologie più ‘pulite’ e l’abbassamento delle tasse per le lampadine a basso consumo. I dati dello studio indicano come il livello delle emissioni inquinanti nell’area Asia-Pacifico abbia ormai raggiunto quello globale.