• Articolo , 21 luglio 2011
  • Allarme rifiuti: Prestigiacomo e De Magistris pronti a collaborare

  • Aumentare la quota di rifiuti differenziati e le percentuali di riciclo. Questi gli obiettivi che il ministro dell’Ambiente e il sindaco di Napoli hanno fissato per il capoluogo partenopeo

(Rinnovabili.it) – Continua l’allarme rifiuti a Napoli. Le 2400 tonnellate ancora in strada provocano cattivo odore, pericolo per la salute e rappresentano un vero e proprio impedimento logistico. I cumuli di spazzatura stanno trasformando la città in una discarica a cielo aperto impedendo il passaggio dei cittadini sui marciapiedi e mettendo in difficoltà i negozianti. Per far fronte a tale situazione si sta concretizzando l’impegno del Ministero dell’Ambiente che stamane ha preso accordi con il Comune di Napoli e il Conai per aumentare la percentuale di raccolta differenziata. Queste le conclusioni dell’incontro avvenuto stamane tra il ministro Stefania Prestigiacomo e il neo sindaco di Napoli Luigi De Magistris assieme al Vicesindaco e assessore all’ambiente Tommaso Sodano, e il Direttore Generale del Conai Walter Facciotto. Percentuali maggiori di rifiuti da riciclare con l’obiettivo di raggiungere le 330mila persone entro dicembre, programma che verrà presentato la prossima settimana proprio a Napoli. Dalla riunione è uscito inoltre rafforzato l’impegno del Ministero e del Comune alla collaborazione per aumentare le possibilità di riciclo dando al territorio delle possibilità concrete di crescita.