• Articolo , 7 novembre 2008
  • Alto Adige: al via un impianto di produzione di idrogeno

  • di Samanta Bucalari Entro la fine del prossimo anno la Giunta provinciale in Alto Adige pensa di riuscire finalmente a mettere in funzione un impianto di produzione dell’idrogeno. Grazie alla collaborazione con diversi partner, tra cui Lub ed Eurac, si conta di mettere in funzione un impianto di produzione di idrogeno verde, quindi senza uso […]

di Samanta Bucalari
Entro la fine del prossimo anno la Giunta provinciale in Alto Adige pensa di riuscire finalmente a mettere in funzione un impianto di produzione dell’idrogeno. Grazie alla collaborazione con diversi partner, tra cui Lub ed Eurac, si conta di mettere in funzione un impianto di produzione di idrogeno verde, quindi senza uso di combustibili fossili. Il team di ricercatori sull’energia è guidato da Walter Huber, e ogni gruppo andrà a lavorare sull’energia elettrica, o solare, ma per riuscire a raggiungere l’obiettivo comune di un impianto verde per l’idrogeno.
Realizzare un impianto per produrre idrogeno, e successivamente uno per la distribuzione, non sono gli unici obiettivi della giunta.
Tra Monaco e Modena si vuole realizzare una fitta rete di distributori ad idrogeno, in modo da renderne più facile la diffusione.
Secondo l’Unione Europea il mercato dell’idrogeno è in espansione, infatti si pensa che nel 2030 ci saranno più di 16 milioni di auto a idrogeno. Per questo l’UE spinge i produttori di autoveicoli a iniziare a produrre non solo macchine che vadano a gas o benzina, ma anche a idrogeno.
Dopo il primo passo italiano dell’Alto Adige, si spera che la rete possa allargarsi e l’idrogeno non rimanga solo un pensiero.