• Articolo , 23 aprile 2008
  • Ambiente: 16- 18 maggio, parte a Lecce Festival Energia

  • Giocare con l’elettricità, ma senza il pericolo di rimanere fulminati: parte a Lecce il primo Festival dell’energia previsto per i prossimi 16, 17 e 18 maggio. L’evento vedrà la partecipazione di più voci (dai produttori alle associazioni ambientaliste) per ”discutere e confrontare laicamente le opinioni su produzione e impiego dell’energia” ha dichiarato Francesco De Luca, […]

Giocare con l’elettricità, ma senza il pericolo di rimanere fulminati: parte a Lecce il primo Festival dell’energia previsto per i prossimi 16, 17 e 18 maggio. L’evento vedrà la partecipazione di più voci (dai produttori alle associazioni ambientaliste) per ”discutere e confrontare laicamente le opinioni su produzione e impiego dell’energia” ha dichiarato Francesco De Luca, direttore generale di Assoelettrica (promotrice dell’iniziativa), intervenuto oggi a Roma alla conferenza di presentazione. Il festival si propone come mezzo di comunicazione e formazione destinato alle utenze finali e future (è prevista una massiccia presenza di scolaresche) per “costruire un’ opinione pubblica critica e consapevole che sia in grado di valutare le proposte istituzionali, obbligate dall’ insostenibilità dell’attuale sistema energetico, con cognizione di causa” ha proseguito il Sindaco della città ospite, Paolo Perone. “Perchè la Puglia? – ha spiegato Gianni Sergi, assessore alle politiche energetiche provincia di Lecce – perchè e’ l’unica regione d’Italia che vede nel suo territorio più di venti comuni in cui scuole e uffici della pubblica amministrazione sono interamente alimentati da energia prodotta da fonti rinnovabili”. “La nostra regione – ha concluso Sandro Frisullo, vicepresidente della Regione Puglia – ha inoltre intenzione di passare dall’attuale 3% della produzione da rinnovabili al 18% entro dieci anni arrivando a produrre 2000 MW su una domanda attuale (destinata a crescere) di 16 mila MW”.