• Articolo , 19 novembre 2008
  • Ambiente: a Bologna università, imprese e istituzioni locali a confronto

  • Si chiama “L’Ambiente si laurea” ed è il sito che raccoglie le migliori tesi di laurea, di dottorato, di master e specializzazione dedicati alle tematiche ambientali, nato per promuovere lo scambio di conoscenze e far circolare le idee. Il progetto fa parte di una strategia più ampia con cui la Regione promuove l’innovazione sostenibile. Accanto […]

Si chiama “L’Ambiente si laurea” ed è il sito che raccoglie le migliori tesi di laurea, di dottorato, di master e specializzazione dedicati alle tematiche ambientali, nato per promuovere lo scambio di conoscenze e far circolare le idee.
Il progetto fa parte di una strategia più ampia con cui la Regione promuove l’innovazione sostenibile. Accanto c’è infatti un altro spazio virtuale, la “Vetrina della sostenibilità”, realizzata in collaborazione con il Tavolo regionale dell’Imprenditoria, Confindustria Emilia-Romagna, Upi, le confederazioni regionali di Cgil, Cisl, Uil, Legambiente Turismo, Ecocerved, Arpa e Coordinamento Agende 21 locali.
I due progetti sono stati presentati oggi nel corso del convegno “Università, Impresa e Territorio: la ricerca per lo sviluppo sostenibile”, che si è tenuto a Bologna a Palazzo Poggi. Hanno partecipato al convegno, tra gli altri, l’assessore all’Ambiente della Regione Emilia-Romagna Lino Zanichelli, il direttore generale Formazione e Lavoro della Regione Cristina Balboni e rappresentanti delle quattro Università regionali, tra cui il Pro-Rettore di Bologna Luigi Busetto, il Prof. Remigio Rossi dell’Università di Ferrara, il Prof. Ireneo Ferrari di Parma e il Prof. Eugenio Dragoni di Modena-Reggio Emilia. Presenti anche membri dell’Università tedesca di Luneburg, Andrea Tilche della Direzione ambiente della Commissione europea e Savino Gazza di Confindustria Emilia-Romagna.
“L’incontro di oggi ci ha confermato che la strada giusta è quella del dialogo e della collaborazione. – ha dichiarato l’assessore Lino Zanichelli – I lavori universitari che abbiamo messo in rete col nostro progetto, le iniziative imprenditoriali come Emas Club e gli stessi numeri delle aziende emiliano-romagnole che hanno ottenuto la certificazione ambientale di processo e di prodotto, rappresentano un patrimonio di eccellenze su cui investire sempre più nei prossimi anni. Qui parliamo di nuovi posti di lavoro, di competitività, crescita economica e tutela dell’ambiente: uno sviluppo sostenibile che realizzeremo solo se il sistema pubblico italiano sostiene concretamente la ricerca e promuove lo scambio tra istituzioni locali, Università e imprese impegnate nell’innovazione.”
Tutto il sapere in un click. Il Progetto “L’Ambiente si laurea”
“L’Ambiente si laurea” (http://www.ermesambiente.it/ambientesilaurea) è il sito realizzato dalla Regione Emilia-Romagna, attraverso il portale ErmesAmbiente, per raccogliere, archiviare e divulgare il patrimonio di studio e lavoro costituito dalle tesi di laurea, dottorato, specializzazione e master elaborate negli atenei emiliano-romagnoli sulle tematiche ambientali.
Il progetto, che si avvale della collaborazione di Antartide-Centro Studi e comunicazione ambientale, è partito nel 2004 e contiene oggi circa 450 tesi. Al
primo posto tra gli argomenti trattati il tema dei rifiuti, poi acqua ed energia. 1.624 le tesi scaricate, in maggior parte da studenti, istituzioni e imprese pubbliche e private.
Le tesi pubblicate, scelte dai docenti in accordo con gli autori, trattano la questione ambientale nella sua accezione più ampia, dando spazio a diversi ambiti disciplinari e punti di vista: dall’ingegneria alla storia, dalla biologia alla sociologia, dall’economia alla giurisprudenza. Di ogni lavoro è disponibile la versione integrale oppure, qualora il docente non lo abbia ritenuto opportuno, un estratto con gli aspetti salienti dell’elaborato.
Il sito è finalizzato a valorizzare i saperi dell’ambiente e a renderli accessibili alle comunità scientifiche e professionali, alla pubblica amministrazione, alle imprese e a chi si occupa di formazione. Inoltre, per il laureato, la pubblicazione della sua ricerca in un portale tematico dedicato ai temi dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile può diventare un punto di partenza per la propria carriera. In questa ottica il sito si è arricchito con una sezione dedicata ai master universitari sulle tematiche ambientali attivati negli atenei regionali e con uno spazio news dove sono pubblicate notizie su premi, concorsi, ricerche e iniziative promosse in regione.
La prospettiva per il futuro è di collegare il mondo della ricerca e quello delle istituzioni e delle imprese, attivando scambi e collaborazioni anche attraverso la Vetrina della Sostenibilità.
“La Vetrina della Sostenibilità”La Vetrina della Sostenibilità (http://www.ermesambiente.it/vetrinasostenibilita) è lo spazio on line per dare visibilità a prodotti, tecnologie, processi e servizi sostenibili realizzati dalle aziende e dagli enti dell’Emilia-Romagna (289 le buone pratiche raccolte nel data base).
Non solo una banca dati, ma anche una piattaforma attiva di scambio e confronto che permetterà alla ricerca di svilupparsi in un’ottica di sostenibilità al servizio del territorio.
La Vetrina è uno spazio espositivo per raccontare prodotti, tecnologie, processi e servizi sostenibili del territorio regionale, mostrando i progressi e i benefici raggiunti con l’obiettivo di diffondere conoscenza e opportunità di collaborazione, imitazione, creazione d’impresa.
Il sito raccoglie e suddivide le buone pratiche in 10 aree tematiche, dall’abitare sostenibile all’efficienza energetica, dalla mobilità sostenibile al consumo responsabile.
La sfida per il futuro è di rendere sempre più frequenti e proficui gli scambi tra i soggetti aderenti al progetto, con l’obiettivo di creare una vera e propria comunità di pratica della sostenibilità.