• Articolo , 29 gennaio 2011
  • Ambiente: Ciriani su ‘Il Calendario dell’Acqua’

  • E’ in distribuzione presso i Comuni e le Direzioni Didattiche della Regione il Calendario dell’Acqua 2011, realizzato congiuntamente dall’Autorità di bacino regionale del Friuli Venezia Giulia e dall’ATO Autorità d’Ambito Centrale Friuli, in sintonia con gli obiettivi prioritari della campagna di comunicazione recentemente avviata dai due enti regionali. Il calendario intende rafforzare e diffondere presso […]

E’ in distribuzione presso i Comuni e le Direzioni Didattiche della Regione il Calendario dell’Acqua 2011, realizzato congiuntamente dall’Autorità di bacino regionale del Friuli Venezia Giulia e dall’ATO Autorità d’Ambito Centrale Friuli, in sintonia con gli obiettivi prioritari della campagna di comunicazione recentemente avviata dai due enti regionali.
Il calendario intende rafforzare e diffondere presso la collettività regionale la conoscenza e il valore della risorsa idrica, unitamente al funzionamento dei singoli impianti ed alle problematiche generali del servizio idrico integrato, con l’obiettivo di incentivarne concretamente una gestione responsabile e consapevole, supportata da comportamenti virtuosi e dall’adozione di modelli economici, tecnologici e impiantistici che la preservino per il futuro.
Il tema proposto per il 2011, sviluppato a partire dai corsi d’acqua più rappresentativi della regione, mira, infatti, a trasferire alle nuove generazioni una corretta informazione tecnico-scientifica e tecnologica, cui sottendono, nell’interesse dei cittadini-utenti, fruitori del servizio, scelte oculate e consapevoli, garantendo altresì uno sviluppo sostenibile del territorio atto ad accrescere la qualità della vita sotto il profilo non solo economico ma anche etico ed ambientale.
‘In tale contesto di convergenza e collaborazione – afferma il vice presidente Luca Ciriani – il Calendario dell’Acqua 2011 presenta, in maniera semplice e sintetica, i corsi d’acqua più importanti della regione Friuli Venezia Giulia, inseriti nella loro struttura di bacino idrografico’.
‘Un concetto, quest’ultimo – aggiunge Ciriani – che assume un’importanza prioritaria e strategica nella tutela del territorio, in quanto rappresentativo dell’unità di riferimento per la gestione delle principali tematiche relative all’acqua: dissesto idrogeologico, bilancio idrico, qualità delle acque, gestione sostenibile della risorsa idrica’.
Il filo conduttore, declinato nei mesi dell’anno, è costituito da suggestivi itinerari d’acqua: fiumi, torrenti, corsi d’acqua del Friuli Venezia Giulia. Ad essi si ispira il collage delle tavole fotografiche che, dettagliato nei particolari tecnici e impiantistici più rappresentativi dei singoli bacini idrografici, sottolinea l’impegno profuso dalle due istituzioni nell’affrontare il problema della preziosa risorsa idrica, anche attraverso la diffusione di una maggiore consapevolezza del valore dell’acqua e degli effetti dei comportamenti sull’ambiente e sulla sostenibilità del nostro stile di vita.
‘Un percorso – conclude Ciriani – che attraverso gli itinerari d’acqua si prefigge di accompagnare i cittadini nella conoscenza dei processi di gestione delle risorse naturali presenti sul territorio, contribuendo ad apportare un mutamento culturale verso una maggiore responsabilità ambientale e individuale nei confronti di un bene unico e prezioso quale l’acqua’, che va protetto da ogni spreco per poter essere garantito anche alle future generazioni.
Il calendario dell’Acqua 2011 è scaricabile dal sito dell’ATO Autorità d’Ambito Centrale Friuli all’indirizzo www.atocentralefriuli.it e dal sito dell’Autorità di bacino del Friuli Venezia Giuli all’indirizzo www.abr.fvg.it.