• Articolo , 18 giugno 2010
  • Ambiente: De Anna, imprese utilizzino risorse per ‘green’

  • ”Un evento che la Regione ritiene interessante ed importante, poiché qui si parla di un tema che è sempre più correlato con la ripresa economica e la qualità della vita”. Così ha commentato l’assessore regionale all’Ambiente Elio De Anna, la prima edizione dell’iniziativa ”Greenfactor” promossa dal portale www.greenfvg.it e organizzata oggi nell’Auditorium della Regione a […]

”Un evento che la Regione ritiene interessante ed importante, poiché qui si parla di un tema che è sempre più correlato con la ripresa economica e la qualità della vita”. Così ha commentato l’assessore regionale all’Ambiente Elio De Anna, la prima edizione dell’iniziativa ”Greenfactor” promossa dal portale www.greenfvg.it e organizzata oggi nell’Auditorium della Regione a Udine.
Il denso programma dei lavori è stato pensato per offrire una panoramica a 360 gradi dei settori che rappresentano l’economia sostenibile. Lo spirito dell’evento – rivolto in particolare agli imprenditori portati a riflettere su come i nuovi bisogni del consumatore vadano sempre di più verso un prodotto definito etico – risiede nel desiderio di far conoscere e promuovere le buone pratiche ambientali.
Nel corso della giornata sono state presentate alcune eccellenze a livello istituzionale e d’impresa nell’ambito della sostenibilità, con l’obiettivo di mettere in rete i progetti attuati ed in fase di attuazione che rendono la nostra regione propulsore dell’emergente green economy.
Ricordando come il territorio del Friuli Venezia Giulia non sia stato oggetto di un’antropizzazione indiscriminata, l’assessore De Anna ha sottolineato come da noi è necessario ricercare ”il giusto equilibrio” tra la qualità della vita ed in nuovi insediamenti umani e produttivi.
Mettendo quindi in evidenza l’esperienza dell’avviamento nel Pordenonese di un percorso di green economy concernente la certificazione ambientale (registrazione Emas) dei Comuni e dei consorzi, l’assessore ha ricordato lo stanziamento da parte della Regione di circa 2,5 milioni di euro a favore della promozione della stessa iniziativa.
”Poiché – ha spiegato De Anna – dell’importo messo a disposizione sono stati utilizzati soltanto 900 mila euro, la Regione ha deciso di ammettere alla contribuzione in modo diretto anche le imprese: nella convinzione naturalmente che esse comprendano l’ambizione del progetto che dovrà essere sostenibile e durevole nel tempo e che richiederà un ri-orientamento della produttività nel rispetto dell’ambiente”.
In attesa della risposta, l’assessore ha invitato le imprese ad utilizzare le risorse messe loro a disposizione per l’ottenimento della certificazione ambientale.