• Articolo , 22 settembre 2011
  • Ambiente: direttiva Sparma su risparmio energetico

  • “Il risparmio energetico costituisce un giacimento di energia pulita, rinnovabile e gratuita, che consente di ridurre i consumi, quindi le emissioni in atmosfera, con effetti positivi sulla salute e l’ambiente”. E’ quanto scrive l’assessore regionale all’Ambiente Gianmaria Sparma, in una circolare sul “Contenimento della spesa e risparmio energetico – suggerimenti operativi e buone pratiche”, inviata […]

“Il risparmio energetico costituisce un giacimento di energia pulita, rinnovabile e gratuita, che consente di ridurre i consumi, quindi le emissioni in atmosfera, con effetti positivi sulla salute e l’ambiente”.
E’ quanto scrive l’assessore regionale all’Ambiente Gianmaria Sparma, in una circolare sul “Contenimento della spesa e risparmio energetico – suggerimenti operativi e buone pratiche”, inviata all’ARPA, agli Enti Parco e agli enti gestori delle riserve
naturali siciliane.
La direttiva assessoriale ha lo scopo di “educare e sensibilizzare tutti i dipendenti e promuovere, favorire e stimolare azioni di risparmio energetico, di tutela dell’ambiente e dei luoghi di lavoro attraverso l’uso intelligente dell’energia elettrica e delle apparecchiature utilizzate quotidianamente, nella consapevolezza che un comportamento virtuoso nell’utilizzo dell’energia possa diminuire l’inquinamento e ridurre i costi economici”.
Nella direttiva Sparma ritiene “necessario che ognuno di noi si adoperi, ciascuno per la parte di propria competenza, affinche’ si realizzi una riduzione dei consumi, adottando ogni idoneo strumento atto al contenimento della spesa ed in grado di realizzare risparmi. Gli interventi per ridurre i consumi di energia e conseguentemente i costi possono riguardare sia iniziative atte a limitare, se non addirittura eliminare, gli sprechi veri e propri di energia, sia politiche di ottimizzazione delle risorse disponibili e di miglioramento dell’efficienza dei sistemi di produzione ed utilizzazione”.
La circolare riporta le linee guida da adottare e idonee regole
comportamentali ad uso di tutto il personale e i settori in cuiagire:

-Apparecchiature elettroniche (computer, fax, stampanti, ecc).
-Ascensore.
-Illuminazione.
-Climatizzazione (riscaldamento, raffrescamento e climatizzazione).
-Idrico.
-Cancelleria.

“Vanno concretizzati – conclude l’assessore – interventi gestionali e comportamentali, ovvero stili di lavoro piu’ attenti ad un uso razionale ed intelligente dell’energia che consentono vantaggi economici immediati in quanto spesso contribuiscono, nel breve termine ed a costo zero, ad una considerevole diminuzione della spesa”.