• Articolo , 11 aprile 2008
  • Ambiente: Firmato accordo per Taranto, il primo in Italia

  • E’ stato firmato oggi a Bari l’accordo di programma tra Ministero dell’Ambiente, Regione Puglia, enti locali e le principali aziende presenti nell’area industriale di Taranto e del limitrofo comune di Statte: l’accordo e’ finalizzato alla valutazione unitaria per il rilascio dell’autorizzazione integrata ambientale (Aia). Per il ministro dell’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, ”e’ il primo accordo […]

E’ stato firmato oggi a Bari l’accordo di programma tra Ministero dell’Ambiente, Regione Puglia, enti locali e le principali aziende presenti nell’area industriale di Taranto e del limitrofo comune di Statte: l’accordo e’ finalizzato alla valutazione unitaria per il rilascio dell’autorizzazione integrata ambientale (Aia). Per il ministro dell’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, ”e’ il primo accordo del genere in Italia e sarà preso a modello per ulteriori programmi relativi ad altre aree di rischio del Paese”. L’accordo assicurerà il coordinamento tra le attivita’ dello Stato e della Regione per il rilascio delle ‘Aia’ relative agli impianti nella zona industriale di Taranto e Statte. Sosterrà gli organismi competenti in materia con metodologie e strumenti coordinati, per condividere tutti i dati storico-conoscitivi del territorio e dell’ambiente. L’Accordo prevede inoltre la costituzione di un Comitato di coordinamento al ministero dell’ambiente, che svolgerà attività di supporto tecnico. Alla cerimonia, oltre al ministro, hanno partecipato il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, il vicepresidente Sandro Frisullo, l’assessore all’ecologia, Michele Losappio, rappresentanti della Provincia e del Comune di Taranto, il sindaco di Statte, Angelo Miccoli, e i delegati delle aziende interessate, l’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente (Arpa) e l’Agenzia per la protezione dell’ambiente e per i servizi tecnici (Apat).