• Articolo , 13 luglio 2010
  • Ambiente: l’Asea Spa ottiene 1,5 milioni di Euro per due progetti

  • L’Asea Spa, Società partecipata dalla Provincia di Benevento, ha ottenuto il finanziamento per complessivi 1,5 milioni di Euro, per due suoi progetti, presentati con la Provincia di Benevento e altri partners italiani e stranieri e con con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente. I progetti sono: * Conservazione di habitat e specie nelle faggete del SIC […]

L’Asea Spa, Società partecipata dalla Provincia di Benevento, ha ottenuto il finanziamento per complessivi 1,5 milioni di Euro, per due suoi progetti, presentati con la Provincia di Benevento e altri partners italiani e stranieri e con con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente.

I progetti sono:

* Conservazione di habitat e specie nelle faggete del SIC Massiccio del Taburno (Programma comunitario Life+Natura e Biodiversità);
* GP WIND – Good practice in reconciling offshore and onshore wind energy with environmental objectives (Programma comunitario EIE).

L’importante riconoscimento ottenuto dalle Autorità europee è stato presentato nel corso di una Conferenza Stampa alla Rocca dei Rettori con la partecipazione dell’assessore provinciale all’ambiente, Gianluca Aceto; del presidente dell’Asea, Antonio Calzone, del presidente del Parco regionale del Taburno-Camposauro, Giovanni Morello; del responsabile del WWF Sannio, Camillo Campolongo e dello staff tecnico dell’Agenzia ed dei soggetti partners dei due progetti.
Il progetto Life+ riguarda interventi di salvaguardia e protezione ambientale dell’importante ecosistema presente sul Massiccio del Taburno, ed individua le misure per, tra l’altro, arrestare i fenomeni di degrado dell’ecosistema, recuperare e migliorare l’habitat, raccogliere dati e informazioni sulle specie. Il progetto EIE GP Wind analizza in modo scientifico e complessivo il rapporto fra energia eolica ed ambiente, inteso come sia come ecosistema ed habitat (flora e fauna), che come realtà economica e sociale (benefici economici ed occupazionali) al fine di rendere meno invasivi per l’ambiente gli insediamenti eolici.
Nel corso della presentazione sono stati sottolineati sia i riconoscimenti ottenuti in sede europea alle capacità progettuali dell’ASEA e della Provincia, che ha impegnato proprie risorse finanziarie, sia i risvolti positivi per il territorio che si attendono dai due interventi soprattutto per quanto concerne la tutela ambientale e dei territori.