• Articolo , 1 marzo 2008
  • Ambiente, Provincia vara “Consorzio Elettra Bolzano”

  • Per creare un centro di ricerca e sviluppo che operi nell’ambito di progetti ad alta innovazione tecnologica e tutela ambientale L’assessore all’Innovazione della Provincia autonoma di Bolzano Luisa Gnecchi ha suggellato la costituzione del “Consorzio Elettra Bolzano”, che si prefigge di creare a Bolzano un centro di ricerca e sviluppo che operi nell’ambito di progetti […]

Per creare un centro di ricerca e sviluppo che operi nell’ambito di progetti ad alta innovazione tecnologica e tutela ambientale
L’assessore all’Innovazione della Provincia autonoma di Bolzano Luisa Gnecchi ha suggellato la costituzione del “Consorzio Elettra Bolzano”, che si prefigge di creare a Bolzano un centro di ricerca e sviluppo che operi nell’ambito di progetti ad alta innovazione tecnologica e tutela ambientale. Il nuovo Consorzio è stato presentato in un incontro a cui hanno partecipato anche la direttrice di Dipartimento Barbara Repetto, il direttore della Ripartizione provinciale Innovazione Maurizio Bergamini e il direttore del TIS Hubert Hofer. Del nuovo ”Consorzio Elettra Bolzano” fanno parte le aziende altoatesine ”SGS Hidrogen Srl” e ”Steman Srl”, insieme a ”Selex Communications Spa” del gruppo Finmeccanica. Il Consorzio si prefigge di creare a Bolzano un centro di ricerca e sviluppo che operi nell’ambito di progetti ad alta innovazione tecnologica e tutela ambientale.
Il primo progetto, già pronto all’avvio, riguarda la creazione di un sistema di alimentazione a fuel-cell all’idrogeno per stazioni di telecomunicazione. Il sistema sarà completamente autosufficiente, poiché l’idrogeno verrà prodotto in loco, partendo da energia elettrica da fonti rinnovabili. Il progetto si svilupperà poi nello studio di una miniturbina elettrica a bio-alcol, per gli apparati a maggior consumo di energia ed, infine, nella realizzazione di un particolare ”shelter” (container) a alto risparmio energetico passivo.
La filosofia del Consorzio, presieduto dal bolzanino Paolo Berloffa, e del progetto nello specifico è quello di attivare tecnologie innovative che sfruttino le energie rinnovabili e quindi operino nel pieno rispetto dell’ambiente. Selex Communication spa è leader a livello mondiale nei sistemi di telecomunicazione civili e per la difesa, SGS Hidrogen Srl e’ altamente specializzata nei sistemi fotovoltaici e all’idrogeno, mentre Steman Srl opera nel campo delle energie rinnovabili. E’ proprio grazie all’iniziativa di Steman Srl che Selex Communication si è convinta ad insediarsi a Bolzano e ad entrare nel Consorzio.