• Articolo , 28 giugno 2008
  • Ambiente: Rete Comitati; Asor Rosa, trasversali e politici

  • Il neo ambientalismo e’ un movimento ”trasversale, apolitico e interclassista”. La definizione e’ del coordinatore della Rete dei Comitati per la difesa del territorio, Alberto Asor Rosa, riunita oggi a Firenze per un convegno su ‘Le emergenze in Toscana’. Asor Rosa, nella relazione che ha aperto i lavori, ha parlato del Movimento citando Antonio Gramsci […]

Il neo ambientalismo e’ un movimento ”trasversale, apolitico e interclassista”. La definizione e’ del coordinatore della Rete dei Comitati per la difesa del territorio, Alberto Asor Rosa, riunita oggi a Firenze per un convegno su ‘Le emergenze in Toscana’. Asor Rosa, nella relazione che ha aperto i lavori, ha parlato del Movimento citando Antonio Gramsci e il suo ”intellettuale organico collettivo”, ha criticato la Regione Toscana invitata al convegno, ”ma assente”, e non ha risparmiato critiche al governo e ai suoi esponenti. ”I rapporti con il governo non esistono – ha detto a margine – nonostante le dichiarazioni appassionatamente positive del ministro Sandro Bondi su Monticchiello, non e’ seguito nulla”. Lo storico, da due anni alla guida del Comitato contro il nuovo insediamento urbanistico nel paesino della Val d’Orcia, ha sottolineato come dal momento in cui si e’ costituito il governo Berlusconi i ministri competenti, Bondi e Stefania Prestigiacomo, ”non hanno detto una sola parola sulle questioni di loro competenza ne’ si sono pronunciati su alcunche’ di serio”. Per Asor Rosa la questione Monticchiello di Bondi ”sembra un ‘ballon d’essai’, non seguito da un conveniente schieramento di forze e di idee”. Ma con il centrosinistra non va meglio. ”Noi abbiamo annunciato il convegno due mesi fa – ha concluso Asor Rosa – e proprio oggi a Roma si svolge l’assemblea degli ecologisti democratici: mi sembra una coincidenza non casuale e molto negativa”.