• Articolo , 30 aprile 2010
  • Ambiente: Stati, 1 mln di euro per promuovere acquisti verdi

  • Una riunione con le Province e il Consip al fine di incentivare il Green Pubblic Procurement (Acquisti verdi della Pubblica amministrazione), si è tenuta a Pescara, nella sede dell’assessorato, su impulso dell’assessore all’Ambiente, Daniela Stati. Si tratta degli acquisti di quei prodotti e servizi che hanno un minore effetto sulla salute umana e sull’ambiente rispetto […]

Una riunione con le Province e il Consip al fine di incentivare il Green Pubblic Procurement (Acquisti verdi della Pubblica amministrazione), si è tenuta a Pescara, nella sede dell’assessorato, su impulso dell’assessore all’Ambiente, Daniela Stati. Si tratta degli acquisti di quei prodotti e servizi che hanno un minore effetto sulla salute umana e sull’ambiente rispetto ad altri prodotti e servizi utilizzati allo stesso scopo. Viene così ad essere definito il percorso per la realizzazione dell’iniziativa diretta ad implementarne l’introduzione di tali prodotti nelle politiche di acquisto degli enti locali. “Si tratta di un intervento – dice l’assessore Stati – e di un progetto di formazione e informazione diretto ad amministratori e dipendenti di enti locali attraverso il quale definire le modalità per inserire i criteri di sostenibilità ambientale e sociale nelle politiche di acquisto degli enti locali. Contemporaneamente, – prosegue l’assessore Stati – un’altra azione è indirizzata a dare impulso maggiore ai responsabili degli enti sulla necessità di avvalersi di tali nuove tipologie e modalità di acquisto. Tale attività formativa e informativa è propedeutica al lancio di un apposito bando regionale diretto agli acquisti degli enti locali con modalità e prodotti eco-compatibili”. “L’impegno finanziario che la Regione mette in campo – continua la Stati – per questa che ritiene una iniziativa assolutamente qualificante in un’ottica di sostenibilità ambientale, ammonta a circa un milione di euro”. Nel corso della riunione, è stata ribadita la fondamentale collaborazione di Consip, che affianca la Regione per gli aspetti tecnici, e la preziosa disponibilità organizzativa delle Province. “Si è convenuto – conclude Stati – di realizzare le attività di formazione e informazione in quattro seminari, uno per provincia, con un programma di lavoro che stiamo definendo. Altro dato importante, inoltre, è il coinvolgimento in questo progetto delle categorie produttive, anche per i riflessi che tali innovative modalità di acquisto potranno avere sulle loro attività”. Il lancio del bando avverrà non appena si saranno conclusi i seminari.