• Articolo , 12 gennaio 2009
  • Ambiente: Toscana; certificazione Ecolabel per i boschi

  • Ha preso il via da parte della Comunita’ Montana delle Colline Metallifere il cammino di realizzazione del progetto di certificazione forestale dei Complessi facenti parte del patrimonio agricolo-forestale (Pafr) della Regione Toscana. L’ipotesi di certificare il patrimonio forestale regionale, che ammonta globalmente a circa 110.000 ettari, e’ definita sia a livello normativo all’art.21 della Legge […]

Ha preso il via da parte della Comunita’ Montana delle Colline Metallifere il cammino di realizzazione del progetto di certificazione forestale dei Complessi facenti parte del patrimonio agricolo-forestale (Pafr) della Regione Toscana. L’ipotesi di certificare il patrimonio forestale regionale, che ammonta globalmente a circa 110.000 ettari, e’ definita sia a livello normativo all’art.21 della Legge Regionale 39/00 che inserisce la certificazione tra gli interventi pubblici di promozione della selvicoltura, sia a livello programmatico, rappresentando uno degli obiettivi principali della gestione del Pafr previsto dal Programma Forestale Regionale 2007-2011 (Pfr). Il progetto, approvato dalla Regione ad aprile del 2007, promuove l’uso delle foreste e dei terreni forestali nelle forme e ad un tasso di utilizzo che consentano di mantenerne la biodiversita’, la produttivita’, la capacita’ di rinnovazione, la vitalita’ e la potenzialita’ di adempiere, ora e nel futuro, a tutte le loro funzioni: ecologiche, paesaggistiche, economiche, sociali, turistico-ricreative, didattiche, ecc. La certificazione forestale e’ il riconoscimento ufficiale (da parte di un organismo terzo e indipendente) che le pratiche di amministrazione e cura del patrimonio boschivo sono esercitate secondo i criteri della gestione forestale sostenibile. A livello mondiale esistono due standard di certificazione forestale, Pefc e Fsc, ciascuno dei quali si basa su determinati parametri quantitativi e qualitativi che costituiscono i requisiti fondamentali richiesti per attestare che la gestione forestale in un certo contesto territoriale e’ certificabile come gestione forestale sostenibile. Il progetto regionale di certificazione forestale si configura, a livello nazionale, come un progetto pilota, in quanto prevede la certificazione congiunta Pefc e Fsc, il rispetto contemporaneo dunque dei criteri dettati dai due standard di certificazione al fine di garantire maggiormente un’efficace gestione forestale sostenibile che si sviluppi a tutti i livelli. Al progetto hanno aderito attualmente otto dei 29 enti (Comunita’ Montane e Comuni) che gestiscono il patrimonio regionale per conto della Regione, per un totale di 24.400 ettari che saranno certificati. E la Comunita’ Montana Colline Metallifere che ha aderito al progetto per due dei complessi forestali che amministra: il complesso forestale di Sassetta (LI) e il complesso forestale Colline Metallifere (GR) per un totale di 6.917 ettari di superficie forestale, il primo ente a raggiungere la fase di piena attuazione del progetto di certificazione forestale. (ANSA).