• Articolo , 16 giugno 2010
  • Ambiente: UE approva progetto “Sun Eagle”- Provincia partner

  • La Commissione dell’UE (Comitato Life +) ha approvato definitivamente il progetto “Sun Eagle” a cui aderisce la Provincia di Salerno per la sperimentazione di governance locale relativa all’attuazione del protocollo di Kyoto. All’iniziativa, proposta dalla Seconda Università di Napoli, collaborano Anci Campania, Enti e Comunità Montane dell’Appennino meridionale. Life + è lo strumento finanziario europeo […]

La Commissione dell’UE (Comitato Life +) ha approvato definitivamente il progetto “Sun Eagle” a cui aderisce la Provincia di Salerno per la sperimentazione di governance locale relativa all’attuazione del protocollo di Kyoto. All’iniziativa, proposta dalla Seconda Università di Napoli, collaborano Anci Campania, Enti e Comunità Montane dell’Appennino meridionale. Life + è lo strumento finanziario europeo per l’ambiente per il periodo che va dal 1 gennaio 2007 al 31 dicembre 2013. La dotazione disponibile per il cofinanziamento di progetti è fissata in 250 milioni di euro per tutti i Paesi dell’Unione, di cui oltre 22 milioni riservati all’Italia. La Provincia di Salerno partecipa al cofinanziamento con uno stanziamento di 20mila euro annue per il triennio di attuazione del progetto. “Sun Eagle”, progettato dal Craet, Laboratorio di Collegamento tra la Ricerca e le Attività Economiche del Territorio, recepisce e contribuisce a perseguire gli obiettivi di riduzione delle emissioni climalteranti e favorisce le specificità e le vocazioni territoriali dell’Appennino meridionale. L’Amministrazione provinciale, con delibera di Giunta del 18 settembre 2009, ha autorizzato la partecipazione dell’Ente alla costituzione del partenariato interregionale e internazionale e ha individuato nell’ingegnere Giuseppe D’Acunzi, dirigente Area Ambiente, il referente del progetto.