• Articolo , 10 luglio 2008
  • Ambiente: una barca a vela per (di)mostrare il vivere sostenibile

  • Da agosto a novembre 2008, l’equipaggio del progetto firmato Avanzi, misurerà input e output di energia, rifiuti, acqua, per dare prova tangibile della compatibilità ambientale del viaggio

Sostenibilità, efficienza, innovazione e qualità: questi sono gli aspetti su cui punta “Verde come Vela”, l’eco-viaggio in barca a vela organizzato da Avanzi, il centro di ricerca, consulenza e formazione che si occupa si sostenibilità ambientale, economica e sociale per mostrare e dimostrare il vivere sostenibile. L’imbarcazione salperà l’8 agosto da La Maddalena (Sassari) con l’obiettivo di sensibilizzare diportisti, operatori della nautica ma anche cittadini e istituzioni all’uso più consapevole delle risorse attraverso l’esempio pratico a basso impatto ambientale. Il mezzo sarà, infatti, attrezzato con tecnologie che consentono la riduzione dei consumi di energia, il corretto smaltimento delle acque e dei rifiuti, la produzione di energia da fonti rinnovabili. Da agosto a novembre il viaggio toccherà 15 porti italiani fra Sardegna, Lazio, Toscana e Liguria, ognuno dei quali ospiterà proiezioni, convegni e dibattiti su un tema dedicato: da nautica e ambiente, turismo sostenibile, fonti rinnovabili e cambiamenti climatici, biodiversità fino alla registrazione del canto delle balene. Il progetto ha già raccolto la partecipazione di importanti partner tra cui i Ministeri dell’Ambiente, dello Sviluppo Economico, dei Beni e Attività Culturali, Sorgenia, WWF, APER, e TCI. Per informazioni info@verdecomevela.org