• Articolo , 18 dicembre 2009
  • Anche per la Corea l’aereo a propulsione ‘umana’

  • La Corea del Sud si aggiunge alla lista di paesi che hanno realizzato un aeromobile alimentato con ‘l’energia verde’ dello stesso pilota

(Rinnovabili.it) – Tutto cominciò nel 1935 quando i tedeschi Helmut Hässler e Franz Villinger fecero compiere al loro aereo a pedali, l’HV-1 Mufli, i primi 235 metri di “volo”. Da allora gli aerei a propulsione umana hanno attirato l’attenzione di diversi paesi e di diverse curiose competizioni, nella speranza un giorno di poter essere inseriti anche nei giochi olimpici. Alle imprese realizzate in Giappone, Germania, Grecia, Australia, Sud Africa, Canada, Stati Uniti e Regno Unito, si unisce ora anche quella della Corea del Sud che tramite l’Air Force Academy ha annunciato di aver sviluppato Sky Runner, aeromobile a pedali senza motore. Del peso di 40 chilogrammi e con una apertura alare di 30 metri l’aircraft ha compiuto finora solo due piccoli voli di prova di 100 e 150n metri tenente colonnello Choi Seong-ok, che supervisiona lo sviluppo del progetto nel centro dell’Air Force Academy la distanza di volo possa essere migliorata attraverso l’allenamento sistematico dei piloti. Finora il miglior record è detenuto dall’americano Daedalus costruito dal MIT, con 119 km per un periodo di 3 ore e 54 minuti. Il progetto ha preso vita lo scorso hanno a seguito del finanziamento di 290 mila dollari.