• Articolo , 17 febbraio 2010
  • Antù, lo spazio-laboratorio dedicato all’eco-sostenibilità

  • “Antù”:http://www.antu.it è il nuovo spazio che ha preso vita all’interno del Libetta Village (Ostiense), pensato come un contenitore dove l’intrattenimento sposa una filosofia: quella dell’ecosostenibilità. Unico nel suo genere, Antù svilupperà una serie di percorsi paralleli di approfondimento culturale e di studio per acquisire le competenze necessarie assieme a chi desideri ridurre il proprio impatto […]

“Antù”:http://www.antu.it è il nuovo spazio che ha preso vita all’interno del Libetta Village (Ostiense), pensato come un contenitore dove l’intrattenimento sposa una filosofia: quella dell’ecosostenibilità. Unico nel suo genere, Antù svilupperà una serie di percorsi paralleli di approfondimento culturale e di studio per acquisire le competenze necessarie assieme a chi desideri ridurre il proprio impatto ambientale, ma oltre a ciò sarà anche uno spazio poliedrico concepito per ospitare molteplici forme d’espressione, e proporrà una formula di intrattenimento assolutamente originale sul panorama romano. Ogni sera la collaborazione con le diverse realtà romane (e non solo) e la commistione tra musica, arte, performance, buon cibo, stili e mestieri senza etichette trasformeranno una semplice serata in un autentico HAPPENING SOSTENIBILE.

_Mercoledì 24 Febbraio – dalle ore 18.00_
*Re-uSe SalottoModaDesign*
Re-uSe è un momento di incontro e di scambio tra due inconsuete stiliste che creano attraverso l’arte del ri-uso e le numerose eco-fashionist della nostra città… Troppo spesso le donne sono incastrate nei loro ruoli di mamma, moglie, figlia, amante, efficiente segretaria o manager in carriera, tanto da trovare difficile anche ritagliarsi un momento intimo e rilassante per scegliersi un abito, per provare se quella collana dona davvero al proprio decolleté, per parlare di moda ma in chiave eco-sostenibile… Fuori dal solito circuito leggi “negozio” e dal solito orario, il SalottoModaDesign Re-Use vuole creare un momento rilassante e divertente dove provare senza stress-da-camerino l’abito adatto, poter giocare con la moda, con gli accessori, con l’arte e il design per l’arredamento. Lontano da luoghi convenzionali, ecco che Re-uSe sceglie un solo giorno a settimana, il mercoledì, e un orario diverso – dalle 18.00 alle 23.00 – per offrire alle donne una serata giocosa, divertente e spensierata, durante la quale scegliere o non scegliere con calma, ascoltare bella musica di sottofondo, degustare un aperitivo biologico e a km zero e conoscere nuove amiche… I protagonisti di questa iniziativa sono Estel Fashion, sartoria creativa che rielabora abiti usati dando loro una nuova vita, Noemi Intino Creations, creatrice di gioielli e accessori artigianali realizzati con vulcanica passione e arte e Antù, lo spazio laboratorio dedicato all’ecosostenibilità.
Nello spazio espositivo trova ancora posto la personale di pittura di Barbara Piccinni, dal titolo Panic a cura di Andrea Vismara
Barbara Piccinni nasce a Bari nel 1976. Negli anni ‘90 si trasferisce a Roma dove vive e lavora da molti anni. È una pittrice autodidatta ed eclettica. Il suo talento lo ha scoperto di recente, quando nel 2007 decide che a parlare per lei saranno le sue tele: nere come la profondità dei suoi pensieri o pervase di quel colore espressionistico che si impone come un avvertimento, la sua arte è un immaginario di toni scuri e note accese, testimonianza di vita che prosegue nell’arte. Traccia segni astratti, stende corpose pennellate, è nell’incontro di grafica e parola poetica che sintetizza l’infanzia, il sogno, il ricordo, l’amore e le veglie. Barbara è tutta lì, in quello che si vede, guardare i suoi quadri è fare un passo nel suo spazio privato, contorto e pieno di ombre. Urgenza di espressione e un inno alla vita.
Sonorizzazione a cura di De-Monique e Grypho
INGRESSO GRATUITO

_Giovedì 25 Febbraio – dalle ore 18.00_
SUITECASEMAGAZINE.COM presenta *scArt Attack – il riciclo si rimette in mostra*
In arrivo il nuovo appuntamento con la più innovativa MOSTRA-MERCATO dedicata all’ecosostenibilità! Il giovedì si tinge di verde e l’atmosfera si fa… creativa! Torna anche per febbraio l’appuntamento mensile con scArt Attack, la serata che vede protagonisti gli artisti del RI-USO: in mostra abbigliamento, bijoux, sculture, accessori, oggetti di design e manufatti realizzati rigorosamente con materiali considerati di scarto. L’evento è organizzato da Suitecasemagazine.com, il web magazine di intrattenimento e cultura sempre attento ad argomenti legati all’ecologia, in collaborazione con Antù, il nuovo spazio laboratorio di via Libetta a Roma, dedicato all’ecosostenibilità. Oltre ai creativi questa settimana sarà con noi anche YARD MARKET che organizza un vero e proprio stand del baratto! Liberate armadi e soffitte da oggetti/vestiti/accessori e oggetti di qualsiasi tipo che non utilizzate più e scambiateli, nello spazio del baratto allestito dall’associazione HYARBOR, con ciò che potrebbe davvero servirvi! L’importante è che gli oggetti da scambiare siano tenuti in buono stato. Dalle 18.00 in poi si potrà curiosare e fare shopping (anche a costo zero!) nel MERCATINO-EXPO creato per l’occasione, gustando l’ottimo aperitivo biologico e a Km Zero di Antù. Alla consolle il team tutto al femminile di Suitecasemagazine.com con le sue selezioni musicali! Per prenotare uno spazio espositivo GRATUITO per i prossimi appuntamenti si può scrivere all’indirizzo scArtAttack@suitecasemagazine.com oppure contattare il numero 392.9490037
INGRESSO GRATUITO

_Venerdì 26 Febbraio – dalle ore 19.30_
*Aperitivo Novae Idee*
L’associazione Novae Idee organizza insieme ad Antù un aperitivo al costo di 10,00 euro e parte del ricavato sarà devoluto all’Ass. Ali di Scorta Onlus, associazione per la lotta alle malformazioni e ai tumori cerebrali infantili del Gemelli. Oltre alla mostra permanente di Antù (Barbara Piccinni), saranno esposte le opere fotografiche “Natural Photo Collection” di Beatrice Polizzi. Nella Sala Saperi, dopo l’aperitivo, si terrà l’incontro tra gli iscritti alla Mappa di MondoNuovo.
Dalle 22.00 in poi disco dance anni ’70/’80
INGRESSO GRATUITO