• Articolo , 1 luglio 2011
  • APAC, gli investimenti nelle smart grid toccheranno i 29 mld entro il 2017

  • Aumenta la domanda energetica, l’innovazione tecnologica avanza e complice la stabilità del comparto la regione Asia Pacifico sarà caratterizzata nei prossimi anni da un consistente aumento degli investimenti in smart grid

(Rinnovabili.it) – Gli investimenti nelle smart grid a carico della regione dell’Asia Pacifico (APAC) supereranno i 171 miliardi di dollari entro il 2017, spinti da un periodo notevolmente vantaggioso che sta portando alla crescita e allo sviluppo delle reti di trasmissione; a guidare il favorevole trend anche l’aumento della domanda e le nuove opportunità di generare energia pulita in maniera sempre più efficiente.
Secondo un nuovo rapporto della Pike Research, gli investimenti in tecnologie per le smart grid da parte dei governi dell’Asia Pacifico e delle utilities saliranno per i prossimi anni, e il mercato totale per le reti intelligenti aumenterà dagli attuali 11,9 miliardi di dollari del 2011 a *28,8 miliardi di dollari entro il 2017*.
“I driver di mercato delle smart grid differiscono notevolmente da un paese all’altro spostandosi all’interno della regione Asia Pacifico,” ha dichiarato l’analista senior Andy Bae. “Gli attori del mercato cinese ritengono che la costruzione di una rete intelligente sia una parte fondamentale della crescita economica come anche migliorare l’integrazione della nuova capacità di generazione proveniente dalle fonti rinnovabili e fossili”. La relazione di Pike Research, “Smart Grid in Asia-Pacifico”, fornisce un’analisi approfondita delle problematiche connesse alla tecnologia, ai modelli di business, alle applicazioni e ai driver di mercato per lo sviluppo di smart grid nei mercati chiave all’interno della regione Asia Pacifico includendo previsioni dettagliate divise per area di applicazione per la Cina, il Giappone, la Corea, l’Australia, l’India e la regione ASEAN.