• Articolo , 9 aprile 2010
  • Aperte candidature per tecnici certificatori energetici

  • Al via le candidature per i certificatori energetici. I tecnici interessati a questa nuova professione potranno inoltrare le domanda a partire da lunedì 12 aprile alle ore 12,00. La procedura, esclusivamente telematica attraverso il portale www.sistema.puglia.it, permetterà ai professionisti di essere accreditati dalla Regione Puglia e inseriti nell’Elenco Regionale dei Certificatori Energetici. Entra in vigore, […]

Al via le candidature per i certificatori energetici. I tecnici interessati a questa nuova professione potranno inoltrare le domanda a partire da lunedì 12 aprile alle ore 12,00. La procedura, esclusivamente telematica attraverso il portale www.sistema.puglia.it, permetterà ai professionisti di essere accreditati dalla Regione Puglia e inseriti nell’Elenco Regionale dei Certificatori Energetici.

Entra in vigore, infatti, il Regolamento per la certificazione energetica degli edifici varato dalla Regione a febbraio (è il n. 10 del 2010). Il Regolamento istituisce in Puglia l’Attestato di certificazione energetica, un documento obbligatorio per chi costruisce o ristruttura un immobile che la nostra Regione, tra le prime in Italia, rilascerà appunto su attestazione di un soggetto certificatore inserito nell’elenco regionale. Tante le categorie interessate al nuovo profilo professionale: la domanda può essere presentata infatti da ingegneri, architetti, agronomi, chimici, geometri, periti industriali, periti agrari, iscritti ai relativi ordini e collegi professionali e da tecnici di amministrazioni pubbliche e di società private che svolgono la funzione di energy manager. È richiesta un’esperienza almeno triennale attestata da una dichiarazione del rispettivo Ordine o Collegio professionale o degli enti di appartenenza in almeno due di queste attività: progettazione dell’isolamento termico degli edifici; progettazione di impianti di climatizzazione invernale ed estiva; gestione energetica di edifici e impianti; certificazione e diagnosi energetica. Chi non fosse in possesso di questa esperienza, per essere accreditato deve seguire un corso di formazione di 80 ore e superare l’esame finale. La possibilità di essere inseriti nell’Elenco dei certificatori è aperta anche ai professionisti di altre regioni che abbiano svolto un corso simile a quello descritto o abbiano maturato l’esperienza triennale prevista, inoltre i “Certificatori di Sostenibilità Ambientale” così come definiti dall’Assessorato all’Urbanistica della Regione Puglia sono riconosciuti anche come “Certificatori energetici”, quindi possono inoltrare la richiesta di accreditamento senza ulteriori requisiti. Per inoltrare la richiesta, i tecnici interessati devono registrarsi al portale dell’Assessorato allo Sviluppo economico www.sistema.puglia.it e aprire la pagina “La Certificazione Energetica”, nella seconda barra orizzontale dell’home-page, seguendo la procedura indicata dalle linee guida e inviando poi il tutto attraverso la propria casella di posta elettronica certificata. È previsto il versamento di un contributo di 100 euro per l’iscrizione nell’Elenco regionale e la stessa somma dovrà essere versata annualmente per il mantenimento in elenco (info: www.sistema.puglia.it – La Certificazione Energetica – Linee Guida).