• Articolo , 23 giugno 2009
  • Appello di Campagnoli a Scajola sul nucleare

  • Ancora il problema della localizzazione dei siti del programmato ritorno al nucleare dal governo Berlusconi e quello delle scorie dei vecchi impianti

(Rinnovabili.it) – ”Invito il ministro Claudio Scajola a venire a vedere le problematiche della dismissione dell’ex centrale nucleare di Caorso – chiede l’Assessore regionale alle attività produttive dell’Emilia-Romagna, Duccio Campagnoli – I buontemponi che raccontano che le prime centrali nucleari in Italia sarebbero facili da fare perché si riutilizzerebbero i vecchi insediamenti, non sanno di cosa parlano”. Campagnoli parla dei ”costi di dismissione” con particolare riferimento alla gestione e allo smaltimento delle scorie radioattive. Ora il combustibile della quella centrale fermata nel 1986, è stato trasportato in Francia, ma dovrà rientrare in Italia nel 2017, sotto forma di “scorie vetrificate”.
”Per fare il nucleare – conclude Campagnoli – va prima risolto il problema dei depositi di questo tipo di rifiuti, che ad oggi in Italia non ci sono”.