• Articolo , 14 maggio 2008
  • Aprile, il prezzo dell’elettricità sale di oltre l’8%

  • Si tratta comunque di un incremento più contenuto rispetto a quello riscontrato nelle altre borse europee

Il prezzo medio di acquisto (PUN) si attesta ad 80,62 euro/MWh, con un +6,07 euro/MWh su marzo 2008 (+8,1%) e di 25,12 euro/MWh (+45,3%) rispetto ad aprile 2007. L’aumento mensile in una fase di domanda calante (in assenza di problemi di offerta), è minore di quello delle altre borse europee (EEX +26,4%; Powernext +11,5%). Su base annua, gli aumenti maggiori sono stati riscontrati nelle ore di bassa domanda (+55,1% nelle ore fuori picco dei giorni lavorativi e +39,6% nei giorni festivi), una tendenza che dura ormai da un semestre.
Ad aprile invece la crescita è stata sostenuta anche nelle ore di picco (+37,9%) arrivando a 105,57 euro/MWh. Secondo il GME sono stati scambiati 17,3 milioni di MWh, e nel Sistema Italia i volumi scambiati nel sono stati a 26,6 milioni di MWh (+5,2%), con una liquidità del mercato cresciuta quindi di di 1,1% su aprile 2007, facendo segnare quota 65,0%. I prezzi di vendita zonali vedono il picco in Sicilia (quasi 28 euro/MWh in più rispetto a marzo) dovuto alla forte riduzione dell’offerta interna. Nelle aree continentali il prezzo oscilla tra 78-79 euro/MWh, tranne quello della Sardegna (81,63 euro/MWh).