• Articolo , 23 aprile 2009
  • Architettura e Sostenibilita’: la promozione della cultura sostenibile

  • Riconoscimenti per i progetti piu’ innovativi in ambito di efficienza energetica degli edifici

Anche quest’anno a Terra Futura, l’Associazione Cultura & Progetto Sostenibili promuoverà “Architettura e Sostenibilità”, l’iniziativa che vede la collaborazione di importanti facoltà italiane ed estere di architettura e ingegneria. Un premio che sarà consegnato ufficialmente nel corso del convegno che si svolgerà a Terra Futura venerdì 29 maggio.
Il concorso ha lo scopo di promuovere la cultura della sostenibilità mettendo divulgando le migliori prassi per quanto riguarda gli interventi di efficienza energetica ed edilizia sostenibile negli edifici antecedenti al 1958 e in particolare nei centri storici.
Due le categorie che saranno premiate a Firenze: la prima, Premio Annuale “Ricerca e Innovazione”, arrivata alla quarta edizione, è rivolta alle miglior tesi di laurea e dottorato di ricerca che nel periodo compreso tra il 31 maggio 2006 e il 31 marzo 2009 abbiano trattato in modo innovativo temi nelle aree
insediativo-urbanistica, architettonica, tecnologico-strutturale; la seconda, Premio Annuale “Tradizione e Innovazione”, alla sua prima edizione, è rivolta alle amministrazioni pubbliche che abbiano intrapreso buone pratiche di normazione, regolamentazione e incentivazione in relazione al costruito storico e consolidato.
Gli elaborati presentati e selezionati all’interno delle due sezioni del premio , faranno parte di una mostra itinerante che verrà inaugurata all’interno di Terra Futura. Per le migliori tesi è previsto un premio di € 3.000 (€ 1.500 per la migliore tesi di laurea e € 1.500 per la migliore tesi di dottorato di ricerca), ma anche menzioni speciali e opportunità di stage per tre ulteriori elaborati meritevoli. All’ente pubblico vincitore saranno, invece, consegnati una targa e un attestato di partecipazione. Tutte le amministrazioni pubbliche, anche quelle non vincitrici, saranno invitate alla manifestazione per confrontarsi sui temi da loro proposti nei progetti in gara. Le domande di partecipazione devono pervenire entro il 30 aprile 2009 al fax 049/8726568.
Un’iniziativa importante che si tiene in una delle fiere di settore più importanti degli ultimi anni, giunta alla sua sesta edizione e ancora completamente gratuita. Particolare di una certa importanza che ogni anno ha portato a una massiccia partecipazione da tutta Italia e che si è rivelato un ottimo viatico per la diffusione della cultura della sostenibilità.
Proprio l’architettura sostenibile è uno dei punti principali su cui il concetto di sostenibilità si regge, soprattutto ora in queste settimane in cui si parla di “piani case” e “ricostruzione” spesso senza rendersi conto che la sicurezza è una componente essenziale della sostenibilità e che non è assolutamente in contrasto con l’efficienza energetica.
La riduzione delle emissioni di CO2 non può prescindere dall’efficienza energetica: non basta produrre energia pulita senza la capacità di utilizzarla appieno. Se in una casa tradizionale si consumano 150-200 kw al metro quadrato, in una casa a basso impatto energetico si può stare al di sotto dei 30 kw al metro quadrato, come in molti progetti già presenti sul nostro territorio.
L’energia accumulata da un pannello fotovoltaico, per fare un esempio, può non essere sufficiente durante le ore notturne se immessa in reti di trasmissione vecchie, che ne sprecano circa il 70%, come quelle attuali. E il medesimo discorso può essere fatto per il calore ottenuto con il solare termico.
Un mix di buone pratiche che parte dal basso, dalle azioni e dalle decisioni di consumo delle singole persone: risparmio, efficienza, energia pulita. Questa è la strada da seguire e che i premi e le manifestazioni come quella di Firenze stanno tracciando già da qualche anno.
(Mario Pasquali)