• Articolo , 26 maggio 2009
  • Arizona: specchi parabolici per generare energia pulita

  • “La Starwood solar rappresenta un importante passo in avanti e rafforza ulteriormente la nostra posizione di leader tra i produttori che utilizzano il fotovoltaico per generare elettricità. Questo è un altro significativo passo avanti nel rendere l’Arizona la capitale del mondo solare”

(Rinnovabili.it) – La APS (Arizona Public Service) e la “Starwood Energy Group Global” si sono accordate. Hanno in progetto la realizzazione di un impianto solare ad alta concentrazione da 290 MW, che dovrebbe essere costruito nella Harquahala Valley, a 75 miglia a ovest della città di Phoenix e che a regime servirà più di 73 mila abitazioni.
L’impianto verrà costruito su un’area di 1900 acri dove saranno posizionati 3500 specchi parabolici. Come da copione, l’energia solare viene concentrata per riscaldare un fluido scambiatore di calore che servirà a far evaporare l’acqua all’interno delle condutture e mettere quindi in moto le turbine dell’impianto.
L’impianto utilizza il sale fuso per incamerare l’energia solare e continuare a produrre elettricità per un massimo di sei ore dopo il tramonto.
Il completamento dei lavori è previsto per il 2013.

La nuova società, la Starwood Solar, sarà di proprietà della Starwood Energy e gestirà l’energia prodotta dal dispositivo della APS, mentre la Loocked Martin, azienda leader nel settore della sicurezza globale, si occuperà di costruire e gestire l’impianto.
“Un futuro più sostenibile che metta in risalto l’energia solare è una visione che condividiamo con i nostri partner della Arizona Corporation, con il governatore ed con i nostri clienti in tutto lo Stato”, ha affermato don Brandt, presidente e amministratore delegato della APS.
“La Starwood solar rappresenta un importante passo in avanti e rafforza ulteriormente la nostra posizione di leader tra i produttori che utilizzano il fotovoltaico per generare elettricità. Questo è un altro significativo passo avanti nel rendere l’Arizona la capitale del mondo solare”.
“Siamo lieti di creare una partnership con SPA e gli abitanti dell’ Arizona”, ha dichiarato Brad Nordholm, a.d. di Starwood energia. “Insieme con Lockheed Martin, non vediamo l’ora di completare questo progetto”.
Durante il precedente incontro di questo mese, era stato fatto l’annuncio di un ulteriore progetto della SPA Power ossia l’impegno in un nuovo progetto che fornisca energia solare al Grand Canyon.

Questo è il secondo accordo di potere d’acquisto da APS per l’energia prodotta da un impianto di concentrazione solare. Nel febbraio 2008, l’APS ha firmato un accordo con Abengoa solare per la fornitura di 280 megawatt dall’impianto Solana solare. Con Solana, Starwood e grazie anche ad altri accordi, l’APS dovrebbe avere a disposizione, nel 2014, 800 MW di energia proveniente da fonti energetiche rinnovabili.
Questa energia sarà sufficiente per quasi un quarto di un milione di clienti e consentirà ad SPA di superare i requisiti standard stabiliti per la produzione di energia da fonti rinnovabili.