• Articolo , 19 giugno 2009
  • Assoelettrica: meno vincoli alla diffusione delle rinnovabili

  • Ci sono troppi ostcoli che limitano la diffusione e l’impiego delle energie da fonti rinnovabili. Maggiore elasticità aiuterebbe l’utilizzo e l’ammodernamento degli impianti fuori target

(Rinnovabili.it) – Dopo essersi riunita, la Giunta di Assoelettrical, ’Associazione Nazionale delle Imprese Elettriche che riunisce circa 130 imprese tra produttori, acquirenti grossisti ed autoproduttori, ha decretato la necessità di analizzare, il più presto possibile, sia le problematiche, sia le possibile soluzioni, relative alle autorizzazioni integrate ambientali (AIA) degli impianti termoelettrici, ormai divenute veri e propri ostacoli per lo sviluppo delle fonti rinnovabili.
Con questa dichiarazione si spera di attirare l’attenzione di Ministeri in modo che si arrivi a ridefinire, in breve tempo, il limite delle emissioni concesse a determinati impianti che avrebbero bisogno di interventi troppo invasivi e di lunga realizzazione e che, se chiusi, causerebbero un ingente numero di disoccupati.
A seguito della pubblicazione del Gazzetta ufficiale UE, Assoelettrica ha voluto ribadire la necessità di definire concretamente gli interventi da intraprendere per gli ammodernamenti, ma, in prima istanza, l’urgenza nel definire i target nazionali tra i settori che producono energie da fonti rinnovabili e le Regioni, in modo da raggiungere una produzione di energia da fonti non fossili pari al 17% rispetto ai consumi finali.