• Articolo , 10 giugno 2010
  • Audi a caccia di nuovi talenti per l’auto elettrica del futuro

  • La Casa automobilistica ha bandito un concorso per disegnare l’auto elettrica che verrà prodotta da Audi nel futuro. I candidati dovranno presentare un progetto di analisi della situazione attuale e del prototipo ideale da realizzare per rendere la mobilità del futuro davvero sostenibile

(Rinnovabili.it) – Provate a immaginare come vorreste che fosse l’auto del futuro. Magari un’auto elettrica ma che sappia coniugare praticità, comodità e buone prestazioni. Un’auto così forse ancora non esiste ma fino al prossimo 31 luglio potrete essere direttamente voi a disegnarla. L’idea di lasciare alla fantasia degli eco-guidatori del futuro la progettazione è stata della casa automobilistica Audi che ha bandito l’ _Audi Award for the carmaking of the future_ che quest’anno ha come tema proprio l’auto elettrica. Possono partecipare tutti, studenti e scienziati, da soli o in gruppo, a condizione che abbiano un’idea sufficientemente innovativa per la produzione di automobili del futuro che saranno, come ha specificato in una nota la casa automobilistica, sempre di più veicoli elettrici. I candidati dovranno presentare un portfolio in cui analizzeranno la situazione attuale, le possibili soluzioni da adottare per il veicolo e un percorso per realizzare la proposta per l’auto elettrica.
Le otto migliori squadre che arriveranno in finale saranno invitate a un seminario di due giorni di Audi nella città di Ingolstadt. Il progetto sarà prima presentato a una giuria, e poi verrà ulteriormente sviluppato in officina con i dirigenti Audi del comparto produttivo. “I partecipanti riceveranno così un feedback diretto dai nostri specialisti di produzione, ed i due giorni qui a Ingolstadt – ha detto Bernd Griesbach, uno dei portavoce del team – saranno sicuramente un’esperienza speciale per loro”. I candidati avranno un termine supplementare di due settimane dopo il workshop per rivedere i loro concetti. Audi premierà la squadra migliore durante una cerimonia ai primi di novembre.