• Articolo , 7 settembre 2009
  • Australia: 120 mln per salvare la Grande barriera

  • I fondi istituiti serviranno per migliorare la qualità delle acque riducendo gli scarichi di liquidi inquinanti e convertendo le politiche agricole inquinanti in politiche più responsabili

(Rinnovabili.it) – Sollecitati dall’allarme che denuncia il “problema dell’inquinamento”:http://www.rinnovabili.it/australia-in-grave-pericolo-la-grande-barriera-corallina-594007 che sta minacciando la Grande barriera corallina australiana, il governo federale, insieme allo stato del Queensland, hanno redatto un piano che punta alla salvaguardia delle specie minacciate e del loro habitat.
Il rapporto, presentato oggi dal ministro federale dell’ambiente Peter Garrett e dalla premier del Queensland, Anna Bligh, mira al miglioramento della qualità dell’acqua con uno stanziamento di 120 milioni di euro che aiuterà a ridurre l’inquinamento e l’impatto proveniente dalle coltivazioni, causa del 90% dell’inquinamento.
Tra le principali cause che stanno danneggiando la “Grande barriera” sono state elencate l’inquinamento, la pesca illegale e tutti i problemi direttamente collegati al cambiamento climatico che sta favorendo il proliferare di varie malattie che colpiscono la fauna e la flora marina.
Il piano punta alla diminuzione del 50% degli scarichi di liquidi nutrienti e di pesticidi entro il 2013, cercando di far acquisire comportamenti meno inquinanti al maggior numero possibile di aziende agricole e almeno la metà degli allevamenti esistenti in Australia.