• Articolo , 5 giugno 2009
  • Australia, 600 turbine per un nuovo parco eolico

  • Durante la costruzione del nuovo impianto si creeranno 700 posti di lavoro che poi diventeranno 120 quando il parco diventerà attivo

(Rinnovabili.it) – Nathan Rees, premier australiano, ha annunciato che verrà costruito il parco eolico più grande del Paese, precisamente nel Nuovo Galles del sud, di cui Sidney è la capitale. Dal 2005 sono già stati approvati 14 parchi per una capacità totale di 2.485 MW.
Sede del nuovo impianto sarà l’area in precedenza occupata dal centro minerario di Broken Hill, conterà circa 600 turbine che saranno in grado di generare l’elettricità necessaria al fabbisogno di 200 mila abitazioni.
Il progetto è stato affidato alla compagnia “Epuron”, che si occupa di energie rinnovabili e che avrà a disposizione 1,25 miliardi di euro grazie anche all’approvazione statale.
La costruzione sarà portata avanti a tappe, durante la prima verranno costruiti 282 aerogeneratori che arriveranno a 598 nell’ultima fase.
Il premier, impegnato nella manovra di efficientamento del Paese per raggiungere gli standard del 20% di produzione di energia da fonti rinnovabili entro il 2020, ha inoltre affermato che “una singola turbina produrrà abbastanza energia per alimentare 732 case, il che equivale a togliere dalle strade circa 1170 automobili. Nei cinque anni del periodo di costruzione, il parco eolico a Silverton creerà 700 posti di lavoro nella regione di Broken Hill, e impiegherà 120 persone quando entrerà in funzione”.