• Articolo , 22 maggio 2008
  • Australia: partenza ufficiosa per il mercato quote di emissione

  • Il colosso dell’energia AGL ha venduto le prime 10 mila tonnellate di “permessi di inquinare” alla banca Westpac

Nonostante l’entrata in vigore del mercato dei gas serra sia prevista solo nel 2010, l’Australia ha dato il via alle prime operazioni di compravendita, in via del tutto ufficiosa. E così, in attesa dello start ufficiale, sotto regolazione del governo federale, il colosso dell’energia Australian Gas Light (AGL) ha già venduto a termine 10 mila tonnellate di “permessi di inquinare” al gruppo bancario Westpac. La vendita non avrà effetto prima del 2012, ma l’operazione crea un certo interesse, anche in considerazione del prezzo di inizio: 19 dollari australiani per tonnellata, pari a 11,4 euro, contro i circa 20 euro del mercato europeo, già da tempo in vigore. Secondo Tony Beck, esperto di trading delle emissioni, questa prima vendita anticipata dimostra il desiderio di “imparare facendo”, pronosticando un aumento del prezzo dei permessi nel futuro. Lo schema ufficiale di commercio delle quote dovrebbe comunque imporre un tetto ed un prezzo sulle emissioni di gas serra.